P&G per UNICEF, insieme contro il tetano neonatale

3 minuti di lettura

11/09/2012

Nel 2012, P&G rinnova il suo impegno al fianco dell'UNICEF e lancia la terza edizione della campagna “Insieme contro il tetano neonatale”. 

Test

 Dal 1 ottobre al 31 dicembre i prodotti P&G con logo UNICEF contribuiranno a sostenere i progetti UNICEF di lotta al tetano neonatale. Per ognuno di questi prodotti acquistati, P&G donerà all'UNICEF la somma necessaria all'acquisto di una dose di vaccino contro il tetano.

Il tetano neonatale è una malattia che si sviluppa tra il terzo e il ventottesimo giorno di vita. In Europa e nei Paesi industrializzati, il tetano non rappresenta un pericolo da molto tempo. Ma in molti paesi in via di sviluppo continua ad essere una malattia endemica che mette a rischio la vita di mamme e bambini

Interventi semplici, come i vaccini, possono prevenire questi decessi, e assicurando vaccinazioni su larga scala, possiamo salvare milioni di vite.

Grazie alla campagna 2011, P&G ha già donato all'UNICEF l'equivalente di 45,418,145 dosi di vaccino antitetano. 

"Il tetano neonatale è una malattia facilmente prevenibile, ma ancora oggi è la causa di morte di 58.000 bambini ogni anno. Nelle aree difficilmente raggiungibili e più disagiate del mondo ancora 130 milioni di donne e i loro bambini rischiano di contrarre questa malattia nonostante basti una semplice vaccinazione durante la gravidanza per salvare la mamma e il suo bambino. Importanti risultati sono stati raggiunti, ma ancora molto deve essere fatto. Ringrazio P&G per il lavoro svolto e per il costante impegno con cui è sempre al nostro fianco.” afferma Davide Usai, Direttore Generale dell'UNICEF Italia. 

Sami Kahale, Presidente e Amministratore Delegato P&G Italia dichiara: “Siamo fieri di aver contribuito a questo importante risultato, grazie al sostegno e alla sensibilità delle famiglie italiane. Ma non ci si può fermare nel combattere una tragedia di queste dimensioni. Per questo, P&G ha deciso di sostenere per il terzo anno consecutivo  l’UNICEF nella lotta contro il tetano neonatale con l’obiettivo di coinvolgere un numero ancora maggiore di mamme e famiglie italiane”.

Entro fine anno saranno altri 9 i Paesi in cui verrà dichiarata l’eliminazione del tetano materno e neonatale. 

Fra questi, il Camerun. Questo paese ha sviluppato un piano nazionale per l’eliminazione del tetano materno e neonatale già nel 2002 ma sono stati molto scarsi i risultati raggiunti fino al 2006, anno in cui il supporto finanziario dell'UNICEF, anche grazie all’importante contributo di P&G, ha aiutato a intensificare la battaglia contro questa malattia. In soli cinque anni sono state vaccinate più di 4 milioni di donne in età fertile e sono stati raggiunti i risultati che permetteranno al Camerun di essere sottoposto al processo di validazione che sancisce l’effettiva eliminazione dell’epidemia.” racconta Gianfranco Rotigliano, già Direttore UNICEF Africa Centro-Occidentale.

Anche per questa edizione, Valeria Mazza ha voluto dare il suo sostegno alla campagna Dash per UNICEF Insieme contro il tetano neonataleModella, imprenditrice, ma soprattutto mamma di quattro figli: “Sono molto felice di poter essere per il secondo anno madrina della campagna e promuovere la terza edizione della campagna contro il tetano neonatale. Vedere come il contributo di tutte le mamme del mondo può fare la differenza nel salvare la vita di milioni di donne e dei loro bambini, mi riempie di gioia. Sono certa che anche quest’anno le famiglie italiane dimostreranno la loro sensibilità e attenzione verso la campagna e ci aiuteranno nella lotta al tetano materno e neonatale.”

Sostieni la campagna anche nel 2012, scopri come su www.unicef.it/missionebonta 


11/09/2012

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama