Robbie Williams con l'UNICEF ad Haiti: ricostruire per migliorare

3 minuti di lettura

13/04/2010

La popstar inglese, ambasciatore UNICEF, racconta la sua missione umanitaria tra i bambini di Haiti a tre mesi dal terremoto, e rilancia l'appello a non dimenticare .

Robbie Williams, star del pop britannico e ambasciatore UNICEF, è appena tornato da una missione ad Haiti, colpita tre mesi fa da un catastrofico terremoto.

La sua visita è coincisa con la settimana nella quale l'UNICEF ha pubblicato un nuovo rapporto sulla situazione dell'infanzia di Haiti e sui risultati dell'azione umanitaria nell'isola.

Robbie Williams ha invitato il mondo a fare il possibile per continuare ad aiutare i bambini colpiti dal disastro: «Sono stato ad Haiti a tre mesi dal terremoto. Conoscevo le dimensioni del disastro, ma vedere dal vivo la distruzione, i danni e gli orrori che esso ha provocato ai bambini e alle loro famiglie mi ha fatto capire che la situazione è peggiore di quanto potessi immaginare.

Ho visto come l’UNICEF e i suoi partner lavorano senza tregua per aiutare le famiglie colpite dal terremoto e per consentire ai bambini di tornare a scuola, una cosa che essi desiderano moltissimo

«Adesso abbiamo grandi sfide da affrontare» ha proseguito Robbie Williams. «Abbiamo la possibilità di trasformare le vite dei bambini di Haiti nel lungo periodo. Possiamo migliorare quello che non funzionava in settori cruciali, come la sanità e l'istruzione, e iniziare un nuovo capitolo. Esorto tutti voi, ovunque viviate, a non dimenticare i bambini di Haiti e a donare ciò che si può all'UNICEF per aiutarli ad avere un futuro migliore

Robbie Williams ha constatato come l'UNICEF stia assistendo i bambini colpiti dalla catastrofe, che sono più di un milione. Ha potuto assistere, ad esempio, al lancio dell’iniziativa "Movimento per l’apprendimento" gestito dal governo di Haiti con il sostegno dell'UNICEF, che mira a dare istruzione a tutti i bambini in età scolare.

Nella città di Jacmel, dove il cantante inglese si è recato, quasi metà delle scuole ha riaperto, portando un po’ di normalità nella vita di tanti bambini.

È necessario assicurare l’istruzione a tutti i bambini di Haiti: per questo l’UNICEF sta completando l’acquisto e la distribuzione di zainetti (con materiali scolastici essenziali) a beneficio di 720.000 alunni, ha distribuito 875 scuole in scatola, 1.495 kit per l’educazione pre-scolare, 2.226 kit per attività ricreative, oltre a 1.400 tende-scuola per allestire aule temporanee e centri per l’infanzia a beneficio dell’educazione e della protezione di 170.000 bambini.

Sono anche in atto corsi rapidi di aggiornamento per gli insegnanti, in modo che possano aiutare al meglio i bambini rimasti indietro negli studi.

Robbie Williams è Ambasciatore UNICEF dal 2001. Prima di Haiti aveva effettuato missioni in Sri Lanka, Mozambico, Russia Sudafrica.

13/04/2010

News ed Aggiornamenti

Un vaccino anti COVID-19 per tutti con la Rete del Dono

Scopri di più