Siria: quattro bambini uccisi mentre andavano a scuola nella zona nordoccidentale

1 minuto di lettura

20/10/2021

“È stato confermato che quattro bambini – tre maschi e una femmina – e un insegnante sono stati uccisi mentre andavano a scuola questa mattina durante un attacco a un mercato ad Ariha, a sud di Idlib, in Siria nordoccidentale. Il numero di bambini feriti e uccisi continua ad aumentare.

Prima, questa mattina, un autobus è stato attaccato a Damasco, la capitale. Siccome l’attacco è avvenuto in una strada affollata, l’UNICEF non può confermare se c’erano bambini fra i colpiti.

La violenza di oggi ci ricorda di nuovo che la guerra in Siria non è finita. I civili, fra cui molti bambini, continuano a portare il peso di un conflitto brutale lungo dieci anni.

Gli attacchi sui civili, inclusi i bambini, costituiscono una violazione del diritto internazionale umanitario. I bambini dovrebbero poter raggiungere le loro scuole in sicurezza. Ripetiamo il nostro appello a coloro che stanno combattendo: i bambini non sono un obiettivo. Dovrebbero essere protetti sempre, soprattutto in periodi di conflitto”.

Dichiarazione di Ted Chaiban, Direttore Regionale dell’UNICEF per il Medio Oriente e il Nord Africa

20/10/2021

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama