Sono 25 milioni le persone in Nigeria ad alto rischio di insicurezza alimentare

5 minuti di lettura

17/01/2023

Se non si interviene con urgenza, quasi 25 milioni di nigeriani rischiano di soffrire la fame tra giugno e agosto 2023 (stagione magra), secondo il Cadre Harmonisé dell'ottobre 2022, un'analisi alimentare e nutrizionale condotta due volte l'anno dal governo e sostenuta dalle Nazioni Unite.

Si tratta di un aumento previsto rispetto alle 17 milioni di persone che attualmente si stimano a rischio di insicurezza alimentare. I continui conflitti, i cambiamenti climatici, l'inflazione e l'aumento dei prezzi dei generi alimentari sono i fattori chiave di questa allarmante tendenza. L'accesso al cibo è stato compromesso dalla persistente violenza negli Stati nord-orientali di Borno, Adamawa e Yobe (BAY) e dal banditismo armato e dai rapimenti in Stati come Katsina, Sokoto, Kaduna, Benue e Niger.

Secondo l'Agenzia nazionale per la gestione delle emergenze, le diffuse inondazioni della stagione delle piogge 2022 hanno danneggiato più di 676.000 ettari di terreni agricoli, diminuendo i raccolti e aumentando il rischio di insicurezza alimentare per le famiglie di tutto il Paese. Le inondazioni sono uno degli effetti dei cambiamenti climatici e della variabilità che colpiscono la Nigeria. In futuro si prevedono modelli meteorologici più estremi che influenzeranno la sicurezza alimentare.


Una situazione preoccupante di insicurezza alimentare

Delle 17 milioni di persone che attualmente sono in condizioni di insicurezza alimentare, 3 milioni si trovano negli Stati BAY nord-orientali. Senza un'azione immediata, si prevede che questa cifra aumenti a 4,4 milioni nella stagione magra. Questo dato comprende le popolazioni sfollate altamente vulnerabili e coloro che sono tornati che stanno già lottando per sopravvivere a una crisi umanitaria su larga scala in cui 8,3 milioni di persone hanno bisogno di assistenza.

I bambini sono i più vulnerabili all'insicurezza alimentare. Circa 6 dei 17 milioni di nigeriani oggi in condizioni di insicurezza alimentare sono bambini sotto i 5 anni che vivono negli Stati di Borno, Adamawa, Yobe, Sokoto, Katsina e Zamfara. Esiste un grave rischio di mortalità tra i bambini attribuito alla malnutrizione acuta. Solo negli Stati BAY, si prevede che il numero di bambini colpiti da malnutrizione acuta aumenterà da 1,74 milioni nel 2022 a 2 milioni nel 2023.

"La situazione della sicurezza alimentare e della nutrizione in Nigeria è molto preoccupante", ha dichiarato Matthias Schmale, Coordinatore umanitario per la Nigeria. "Ho visitato centri nutrizionali di recupero pieni di bambini che lottano per rimanere in vita. Dobbiamo agire ora per garantire a loro e ad altri il supporto salvavita di cui hanno bisogno".

Un investimento per aumentare gli interventi salvavita

L'UNICEF, in collaborazione con il governo e con partner come MSF e ALIMA, sta investendo per aumentare gli interventi di nutrizione preventiva, garantendo ai bambini vulnerabili l'accesso a servizi nutrizionali salvavita. Nel 2022, l'UNICEF e i suoi partner sono riusciti a raggiungere circa 650.000 bambini con servizi nutrizionali salvavita nei sei Stati sopra citati.

La regione nord-occidentale, intorno agli Stati di Katsina, Zamfara e Sokoto, è una zona a rischio per la crescente insicurezza alimentare e malnutrizione. Si stima che circa 2,9 milioni di persone siano attualmente in condizioni di grave insicurezza alimentare (Cadre Harmonisé Fase 3 o peggiore). Si prevede che questa cifra aumenterà a 4,3 milioni nella stagione magra se non si interviene con urgenza.

Le Nazioni Unite invitano il governo nigeriano, la comunità dei donatori e le parti interessate pubbliche e private a impegnare urgentemente le risorse e ad attuare misure di mitigazione per salvare vite umane e prevenire una situazione di sicurezza alimentare e nutrizionale potenzialmente catastrofica. Il sostegno alle famiglie vulnerabili in tutto il Paese è necessario oggi, non domani.

L'analisi del Cadre Harmonisé (CH)

 è stata condotta in 26 dei 36 Stati della Nigeria, compreso il Territorio federale della capitale. Il CH è un'analisi sulla sicurezza alimentare condotta dal Governo nigeriano attraverso il Ministero federale dell'Agricoltura e dello Sviluppo rurale (FMARD) in collaborazione con i partner dello sviluppo, la FAO, l'UNICEF e il WFP.

I risultati dell'analisi CH sono diventati il principale parametro per stimare le aree geografiche e le popolazioni vulnerabili che necessitano di assistenza umanitaria urgente per prevenire l'insicurezza alimentare e la malnutrizione.

17/01/2023

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama