Tifone Maysak in arrivo nelle Filippine, UNICEF pronta a intervenire

2 minuti di lettura

03/04/2015

3 aprile 2015 - Il super-tifone Maysak (nome locale Chedeng) è entrato nella "area di responsabilità"  delle Filippine ed è previsto che si abbatta  sulla costa orientale di Luzon - l'isola principale dell'arcipelago filippino - domenica 5 aprile, come tifone di categoria 1, con venti compresi tra 150 e 180 km. orari.

L’UNICEF è pronto a cooperare con le autorità grazie a scorte di aiuti stoccati per le emergenze nei centri logistici di Manila, Tacloban e Cotabato. 

«Come ben sappiamo, in occasione di calamità naturali di questo tipo i bambini devono affrontare rischi come epidemie, malnutrizione, interruzione delle attività educative, abusi e violenze» ha dichiarato Lotta Sylwander, Rappresentante UNICEF nelle Filippine. «La nostra priorità è assicurare  che i bambini, i loro diritti e il loro benessere siano protetti prima e dopo i disastri.» 

Fra gli aiuti umanitari predisposti dall'UNICEF vi sono kit per disinfettare e conservare le scorte idriche, kit per l'igiene familiare, tende-scuola, materiali didattici per studenti e insegnanti, tensostrutture per allestire gli "Spazi a misura di bambino" (aree protette per l'infanzia, utilizzate in quasi tutte le emergenze), farmaci e attrezzature sanitarie, alimenti terapeutici per i bambini affetti da gravi forme di malnutrizione, sali per la terapia di reidratazione orale per i bambini colpiti da diarrea, teloni, generatori di energia elettrica. Queste scorte sono stimate sufficienti per i bisogni di base di almeno 10.000 famiglie.

Nei giorni scorsi Maysak ha già colpito con violenza la Micronesia, provocando 5 morti e lasciando 6.700 persone senza tetto negli arcipelaghi di Chuuk e Yap, dove è stato dichiarato lo stato di emergenza nazionale.

Secondo le ultime previsioni Maysak si abbatterà sulla costa orientale delle provincie di Aurora e Isabela a mezzogiorno del 5 aprile, per lasciare le Filippine e dirigersi verso il mar della Cina meridionale nella sera del 6. 

Il Governo delle Filippine ha disposto l'evacuazione di 24.000 abitanti nelle zone in cui è previsto l'arrivo di Maysak e ha diramato un‘allerta per possibili mareggiate con onde alte fino a quattro metri sulla costa orientale delle regioni di Samar e Bicol, così come nelle province di Aurora e Quezon. 

03/04/2015

News ed Aggiornamenti

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama