Ucraina, consegnate 700.000 dosi di vaccino antipolio

2 minuti di lettura

29/09/2022

L'UNICEF ha consegnato all'Ucraina 600.000 dosi di vaccino antipolio orale (OPV) e 99.720 dosi di vaccino antipolio inattivato (IPV), grazie all'assistenza finanziaria dell'Agenzia degli Stati Uniti per lo Sviluppo Internazionale (USAID) e del governo giapponese. L'Ucraina ha ricevuto i vaccini gratuitamente come aiuto umanitario.

"Circa un anno fa, abbiamo registrato un'epidemia di poliomielite in Ucraina, quindi abbiamo intrapreso ulteriori attività di vaccinazione", ha dichiarato il Viceministro della Sanità e responsabile sanitario dello Stato Ihor Kuzin. "Attualmente, la minaccia di diffusione della polio è ancora presente e si è addirittura aggravata a causa della guerra. Per questo la nostra priorità è assicurare la vaccinazione a tutti i bambini che la richiedono. Sono grato all' UNICEF per l'assistenza sistematica al nostro Paese e al suo futuro".

"Il sistema sanitario ucraino sta affrontando sfide incredibili", ha dichiarato Murat Sahin, rappresentante dell'UNICEF in Ucraina. "Insieme ai nostri partner, stiamo lavorando per garantire che, nonostante la guerra, i bambini e gli adulti in Ucraina ricevano una protezione tempestiva dalle malattie infettive. L'epidemia di polio nel Paese è ancora in corso: se il vostro bambino ha saltato la vaccinazione antipolio, assicuratevi di recuperarla il prima possibile".

La poliomielite è una malattia altamente contagiosa causata dal virus della poliomielite che colpisce il sistema nervoso e può portare alla paralisi o addirittura alla morte. La paralisi può durare tutta la vita e molte vittime della polio diventano disabili a causa della malattia. Il 5-10% delle persone paralizzate muore a causa di danni ai muscoli respiratori.

29/09/2022

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama