UNICEF e Associazione Italiana Donne Medico, accordo per la salute di donne e bambini

2 minuti di lettura

09/10/2011

Si apre oggi a Salsomaggiore Terme il Congresso straordinario celebrativo dei 90 anni dell’A.I.D.M. Associazione Italiana Donne Medico, dedicato al tema “Prevenzione, un investimento vitale”.
 
L’A.I.D.M. e il Comitato italiano per l’UNICEF Onlus hanno stipulato la scorsa primavera un Protocollo d’intesa biennale in base al quale s’impegnano a rafforzare la collaborazione sul tema della promozione della salute di donne e bambini.
 
La promozione della salute di donne e bambini è prevista dai mandati delle due organizzazioni, oltre che sancito dall’articolo 24 della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: “il diritto del minore di godere del migliore stato di salute possibile […] con particolare attenzione per lo sviluppo delle cure sanitarie primarie”, mediante ogni adeguato provvedimento atto a “garantire alle madri adeguate cure prenatali e postnatali”  affinchè “[…] i genitori e i minori ricevano informazioni sulla salute e sulla nutrizione del minore, sui vantaggi dell’allattamento al seno” e per “sviluppare le cure sanitarie preventive, i consigli ai genitori e l’educazione e i servizi in materia di pianificazione familiare”.
 
Il Protocollo prevede nello specifico l’identificazione annuale di un ambito tematico cui ricondurre le diverse iniziative da svolgere in partnership: l’attenzione è attualmente focalizzata sul tema della malnutrizione quale concausa della mortalità infantile.
 
A tal proposito, il Comitato italiano per l’UNICEF Onlus ha lanciato il 28 settembre scorso la Campagna contro la mortalità infantile “Vogliamo Zero”, che mira appunto a ridurre a zero il numero drammatico di bambini di età inferiore ai cinque anni che quotidianamente muoiono per cause prevenibili.

Documenti disponibili

UNICEF-AIDMpdf / 75 kb

Download

09/10/2011

News ed Aggiornamenti

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama