UNICEF Italia su attentato a scuola di Brindisi

1 minuto di lettura

18/05/2012

19 maggio 2012 - L'UNICEF Italia esprime dolore e grande preoccupazione per l'attentato di oggi all'Istituto professionale "Morvillo - Falcone" di Brindisi

Le scuole, in qualunque parte del mondo, devono essere considerate "aree di pace e di diritti" protette e sicure per tutti i bambini e gli adolescenti.

Attentati come questi sono inammissibili e ci impongono di rafforzare la nostra azione comune a difesa dei minorenni, che sono il presente e il futuro del nostro paese.

L'UNICEF si stringe commosso al dolore delle famiglie dei ragazzi rimasti coinvolti nell'attentato.

«Da tutta Italia, in tante iniziative, i volontari dell'UNICEF hanno ricordato il terribile attentato di Brindisi, esprimendo solidarietà e vicinanza ai ragazzi e alle famiglie coinvolte» ha dichiarato il Presidente dell'UNICEF Italia Giacomo Guerrera. 


18/05/2012

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama