UNICEF, plauso a UE per impegno a proteggere i minori migranti e rifugiati

2 minuti di lettura

22/09/2015

23 settembre 2015 - L’UNICEF accoglie positivamente il riconoscimento, da parte dell’Unione Europea, del superiore interesse dei bambini come criterio prioritario nel loro trasferimento all'interno dei paesi dell'UE, e che i bisogni specifici dei bambini di ricevere cure mediche e protezione debbano rivestire un interesse prioritario.

Siamo soddisfatti per il fatto che nelle ultime proposte dell’Unione Europea sia stata data particolare attenzione alla vulnerabilità dei bambini rifugiati e migranti e chiediamo che vengano urgentemente ampliati gli sforzi per prendersi cura e fornire assistenza ai minori, la maggior parte dei quali hanno affrontato viaggi estremamente faticosi e sono esausti e traumatizzati.

L’UNICEF continua a chiedere che i diritti e la dignità dei bambini rifugiati e migranti vengano pienamente rispettati, che vengano destinati investimenti adeguati per garantire un’assistenza specializzata a tutti i bambini in movimento, e che vengano garantiti sostegno e protezione a tutti i minori non accompagnati o separati da familiari adulti.

Nessun minorenne dovrebbe essere mai detenuto o criminalizzato per la sua condizione di rifugiato o migrante. 

Considerato che nel 2015 un quarto dei richiedenti asilo in Europa è minorenne, è necessario fare qualsiasi sforzo per salvaguardare i diritti e la protezione di tutti i bambini e gli adolescenti rifugiati e migranti: non solo quando arrivano in Europa ma anche nei paesi dai quali provengono, in particolare in Siria e negli Stati confinanti, dove attualmente sono rifugiati 2 milioni di bambini siriani.

22/09/2015

News ed Aggiornamenti

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama