Avellino

Tra memoria e ricordo: canti spezzati - Evento concerto per la pace al Complesso monumentale ex Carcere borbonico di Avellino

2 minuti di lettura

10/02/2017

10 febbraio 2017 - Evento concerto del Coro di voci bianche  e coro giovanile “C. Gesualdo” diretto da Cinzia Camillo, si terrà sabato 11 febbraio 2017, alle ore 19, presso la Sala Ripa del Complesso monumentale dell’ex Carcere Borbonico di Avellino.

L'iniziativa organizzata dal Comitato UNICEF di Avellino, affiancato dal gruppo YOUNICEF e dalle volontarie del Progetto UNICEF di servizio civile "Cittadinanza attiva, ambiente e stili di vita", presenta al pubblico il video sull'intervista doppia ad un rifugiato della seconda guerra mondiale ed un bambino siriano, tradotta da Adele Miccio,  al fine di promuovere la raccolta fondi per i "bambini in pericolo", attraverso lo sms solidale al 45566.

Una riflessione sugli orrori delle guerre, a pochi giorni dalle giornate della memoria e del ricordo, curata da Gaetana Aufiero della società delle storiche, introdurrà il concerto che l'Associazione "Progetto diffusione musica" dona ad UNICEF Avellino. 

I 40 ragazzi del Coro di voci bianche e il Coro giovanile "C. Gesualdo" diretti da Cinzia Camillo, accompagnati da voce e chitarra di Sergio D'Onofrio e da Alessandro Pennino al pianoforte, si esibiranno in un repertorio di canti della tradizione popolare ebraica e musica popolare rom per stimolare una riflessione serena sul valore della cultura dei popoli, sull’importanza della solidarietà e della pace, sull'accoglienza del pensiero "diverso", un invito all'incontro con l'altro per una più ampia condivisione di valori.

Il concerto sarà dedicato alla memoria di Sara Mazza.

10/02/2017

News locali correlate

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama