Catania

La Convenzione dell'infanzia in scena al Teatro Massimo di Catania

2 minuti di lettura

22/07/2013

Martedì 25 giugno 2013, sul prestigioso palco del Teatro Massimo "Vincenzo Bellini" è stato portato in scena un lavoro inedito di Marianna Leone, che a soli 24 anni si dimostra un ottima ballerina di classico, moderno, flamenco, nonché fantasiosa ed abile coreografa. Ma soprattutto volontaria UNICEF e responsabile delle attività di animazione e spettacolo del Comitato Provinciale di Catania per l' UNICEF. 


I colori della vita si è ispirato alla Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza ed è stato interpretato da un centinaio di giovanissimi artisti di età compresa tra i 4 e i 14 anni insieme alle numerose mamme; lo spettacolo si è arricchito grazie agli interventi musicali tradizionali offerti da musicisti provenienti da vari continenti. 

Un vero e proprio giro del mondo visto con gli occhi dei bambini, attraverso esperienze di vita quotidiana suggerite dall’UNICEF. Un modo concreto ma creativo di offrire a quanti sono intervenuti la magica sensazione di prendere parte alla nostra storica Organizzazione. 

«La scelta del teatro Massimo non è stata casuale» ha sottolineato Vincenzo Lorefice, Presidente del Comitato provinciale di Catania per l’UNICEF e convinto sostenitore dell’iniziativa «poiché, oltre a contribuire ad aiutare l’UNICEF nella lotta alla mortalità infantile nei Paesi più poveri e dimenticati del mondo attraverso la Campagna Vogliamo arrivare a ZERO, lo spettacolo ha rappresentato un prezioso segnale di incoraggiamento e di valorizzazione di giovani talenti».

L’iniziativa, promossa dal Comitato provinciale di Catania per l’UNICEF in partnership con l’A.S.D. - Butterfly Company e la collaborazione dell’I.C. Salvatore Casella di Pedara, presieduto da Fernando Rizza, ha ottenuto il patrocinio della Regione Siciliana, della Provincia Regionale e del Comune di Catania, oltre che del  teatro Massimo - Vincenzo Bellini.
 
Oltre venti giovani del gruppo Younicef, dietro le quinte, insieme a Corrado Loreto che ha curato la regia, hanno collaborato con Marianna Leone ad intrattenere e coordinare i giovanissimi artisti, garantendo l’impeccabile riuscita della serata. Il servizio hostess per l’accoglienza del pubblico è stato offerto dal Liceo Statale Karol Wojtyla di Catania, presieduto da Giovanni Previtera. Importanti forme di collaborazione sono state fornite dalle Giacche Verdi - sezione di Tremestieri Etneo, da Van Der Meer – Terapia e Benessere, da Yellow Parrucchieri e da ABC communication. Sia Marianna che Maria Cristina Petralia, volontaria Younicef, presentatrice dell’evento, hanno indossato gli splendidi abiti messi a disposizione da Francesca Paternò, stilista catanese e volontaria UNICEF. 

Tra le autorità intervenute un ringraziamento particolare al Viceprefetto vicario Annamaria Polimeni, grande amica e sostenitrice dell’UNICEF.

22/07/2013

News locali correlate

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama