Civitavecchia

A Civitavecchia i giovani europei per l'ambiente

2 minuti di lettura

16/05/2011

Giovedì  12  maggio  dalle  ore  9  alle  13  grande festa alla scuola primaria "A. Cialdi" di Civitavecchia che ha accolto gli studenti stranieri partecipanti al progetto "Comenius".

Il progetto Comenius è un progetto di cooperazione nell'educazione scolastica promosso dalla Comunità Europea. I progetti scolastici Comenius promuovono la cooperazione tra scuole dando a studenti e insegnanti, provenienti da almeno tre paesi europei, l'opportunità di lavorare insieme su uno o più argomenti di interesse comune per scambiare esperienze, esplorare differenti aspetti delle diversità culturali, sociali ed economiche in Europa per incrementare le conoscenze e imparare ad apprezzare i punti di vista degli altri.
 
Alunni, maestre,  genitori, insieme alla Preside Nandina Ambrogi, alla referente del Comitato UNICEF locale Pina Tarantino,  al Sindaco Giovanni Moscherini, all’assessore al turismo Alessandro Maruccio, al Presidente della Fondazione CARICIV Avvocato Vincenzo Cacciaglia, hanno fatto gli onori di casa per la tappa italiana del progetto.
 
Sono stati accolti orgogliosamente  da tutto il 2° circolo didattico, gli insegnanti e alcuni alunni  delle scuole della Svezia, Grecia, Turchia, Bulgaria, Romania, Polonia, Spagna e Portogallo che hanno condiviso il tema del progetto “Action: save the planet”.
 
In  un’aula magna  gremita si è giocosamente affrontato il serio tema del rispetto dell’ambiente.
 
Hanno onorato gli ospiti stranieri canti del “Coro dei bimbi della  maestra Gurrado” balli, recite in italiano e in inglese dei piccoli del laboratorio di teatro bilingue “Le radici e le ali” diretti da Selene e Federico.
 
A conclusione  della festa  la responsabile del Comitato UNICEF di Civitavecchia, ha ringraziato  gli alunni, gli insegnanti, i genitori, perché  anche  grazie  al lavoro svolto nelle scuola dai volontari dell’UNICEF  locale, i piccoli hanno imparato un forte senso di solidarietà e il  rispetto per l’ambiente.
 

 

 

16/05/2011

News locali correlate

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama