Lecce

Otranto: Festa Grande per la chiusura delle "olimpiadi dell'amicizia"

5 minuti di lettura

06/05/2014

Il 30 aprile 2014, ad Otranto, si è svolta la manifestazione di chiusura delle "OLIMPIADI DELL' AMICIZIA"

Alla presenza del Direttore Generale dell'UNICEF Italia, Davide Usai, sono state consegnate targhe ricordo ed Attestati ai Primi Cittadini ed ai Sindaci dei Consigli Comunali dei Ragazzi dei Comuni di Alliste, Corsano, Leverano, Bagnolo, Copertino,Matino, Lecce e Cutrofiano per aver organizzato nei loro territori tutte le attività previste dal Progetto dei Ragazzi. 

Sono state, inoltre, consegnate le certificazioni di "Città amiche dei bambini" ai Comuni di Alliste, Melpignano,
 Poggiardo, San Pietro in Lama,Uggiano la Chiesa.

La gioiosa allegria delle bambine e dei bambini del nostro Salento ha fatto da cornice a questa meravigliosa giornata di festa e di amicizia.

Questa iniziativa ha visto il suo inizio il 28 marzo 2014 ad Alliste. Sembrava che la pioggia volesse rovinare tutto! Invece... le canzoni e la musica dei ragazzi, provenienti da tutto il sud salento, hanno fermato le nuvole e scaldato i cuori di tutti quelli che hanno avuto la fortuna di esserci. Si è aperto così il primo giorno delle Olimpiadi dell'Amicizia interamente gestito dai ragazzi del C.C.R. guidati dal loro sindaco Gabriele Gatto.
 
Le olimpiadi si sono spostate il giorno successivo a Corsano dove i partecipanti si sono impegnati nella scrittura creativa. Christian Sergi, sindaco del Consiglio Comunale dei Ragazzi, ha dato il via, nella bella piazza di Corsano, alle attività del secondo anello delle OLIMPIADI DELL'AMICIZIA
Oltre ai ragazzi dei Comuni ospitati erano presenti gli oltre 900 alunni delle scuole locali. La giornata si è conclusa tra l'allegria totale e le gustose "pittule" fritte al momento dalle brave mamme volontarie.
 
Il terzo giorno si è svolto a Leverano il 1° aprile 2014. Ragazzi e ragazze si sono impegnati in grafica creativa. I bambini provenienti da numerosi comuni del nord Salento accolti dal C.C.R, e dal sindaco dei Ragazzi Gabriele Peluso, hanno invaso il comune di Leverano per esprimere attraverso la grafica il loro messaggio di pace e di amicizia. 
Le tecniche utilizzate sono state tra le più varie, ma quella più suggestiva è stata l'infiorata. Utilizzando i delicati colori delle mille crolle di fiori offerte dalle serre del luogo (Leverano è un operoso paese che ha costruito la sua economia sulle serre dei fiori), i bambini hanno rappresentato la torre federiciana, simbolo del loro comune, contornata dal messaggio di pace delle mani colorate.

A Bagnolo del Salento il 4 aprile si gioca tutti insieme riscoprendo i giochi della tradizione, come il tiro alla fune o la corsa nei sacchi, oppure scoprendone di nuovi, inventati dai ragazzi con materiali riciclati. Ci sono anche i giochi dei bambini provenienti da altri paesi Ce ne sono veramente per tutti i gusti: basta solo aver voglia di divertirsi. Il sindaco dei ragazzi e delle ragazze di Bagnolo, Stefania Magurano ha dato il via alla giornata insieme a tutto il suo Consiglio.

È il 5 di aprile, siamo a Copertino nella meravigliosa cornice del Castello, accolti da dame e cavalieri e da un bel gruppo di tamburini e sbandieratori che danno inizio alla quinta giornata delle OLIMPIADI DELL' AMICIZIA. L'attività della giornata è la Musica. Le note dei cori provenienti da tante città del Salento si diffondono nell'aria. Sono più di 700 le ragazze ed i ragazzi presenti, Francesca Russo, Sindaco del C.C.R. di Copertino, ringraziando per la partecipazione, invita tutti a consumare una merenda a base di frutta offerta dall'Amministrazione Comunale.

A Matino si partecipa all' orienteering. Le squadre arrivano già attrezzate di bussola. Non vedono l'ora di partire.
Il Sindaco dei ragazzi e delle ragazze Erika Romano, insieme a tutto il C.C.R., accoglie con gioia i partecipanti spiegando le modalità del gioco. Il centro storico di Matino viene invaso dai gioiosi gruppi che si disperdono tra viuzze e piccole corti ricche di fiori. Qualche vecchietta si affaccia incuriosita per l'insolito rumore di risate e di grida festose.
Tra musica e pizzette calde, offerte dall'amministrazione comunale, si conclude il sesto giorno delle OLIMPIADI DELL' AMICIZIA.

Siamo a Lecce per il secondo giorno di scrittura creativa, settimo appuntamento delle OLIMPIADI.
La partecipazione è molto alta perché, oltre ai comuni del nord Salento ci sono moltissime scuole della città.
L' accoglienza è perfetta. Tutto il C.C.R. ,con il Sindaco Edoardo Sozzo, è coinvolto per guidare i gruppi che arrivano e offrire loro le indicazioni utili per la loro partecipazione e per gustare una buona merenda, offerta dal Comune di Lecce. Il Presidente della Provincia Antonio Gabellone non ha fatto mancare il suo saluto ai presenti
 
Con Cutrofiano il 9 Aprile si concludono le Olimpiadi Dell'Amicizia.
L'attività di grafica creativa sconfina nell'antica tradizione dei maestri figuli che hanno insegnato ai bambini come trasformare un pezzo di creta in un fischietto.
L'operazione non è stata facile, ma alla fine tutti avevano tra le mani un coloratissimo e sonoro fischietto. Il sindaco dei Ragazzi e delle Ragazze, Alberto Melissano, ha voluto richiamare nel suo breve saluto i valori della pace e dell'amicizia
Pizze salate, torte, biscotti e dolcetti di ogni tipo, realizzate dalle mamme dei bambini e delle bambine del posto, hanno chiuso la manifestazione.

Qualche dato:

  • ragazze e ragazzi coinvolti: 5.000
  • Comuni organizzatori: 9
  • Comuni coinvolti: 45
  • Scuole partecipanti: 40
  • Strutture coinvolte in ogni Comune per l’organizzazione degli eventi: Sindaco, Assessore al ramo e uffici comunali, Dirigente scolastico, docenti referenti UNICEF e accompagnatori, Associazioni di volontariato (Protezione civile, Associazioni genitori, Pro- lLoco, Nonni vigili, ecc.)

Di seguito, collegandosi al link inseriti, è possibile scaricare le gallerie fotografiche dei comuni di Alliste, Bagnolo del Salento, Copertino, Corsano, Cutrofiano, Lecce, Leverano, Matino e Otranto.

 

06/05/2014

News locali correlate

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama