Potenza

Anche la scuola primaria Pietro Lacava di Corleto Perticara raccoglie fondi per l’UNICEF

4 minuti di lettura

28/12/2021

Arrivo nella piazza di Corleto dopo un viaggio di quasi due ore. Sono partito da Bella e ho attraversato boschi e montagne maestose e il manifesto della manifestazione “Natale di solidarietà per l’UNICEF” che campeggia all’ingresso di un grande salone mi rassicura. E’ il posto giusto e all’interno tante sedie rosse disposte in cerchio e oltre settanta pigotte, le bambole UNICEF che salvano la vita dei bambini, assicurando cibo, medicine, istruzione, mi sorridono da un grande tavolo attorno al quale le maestre fanno gli ultimi preparativi.

                       

Mi presento come Presidente del Comitato Provinciale UNICEF di Potenza e la coordinatrice Maddalena Marotta mi accoglie con insegnanti che mi sorridono e mi mostrano orgogliosi il lavoro fatto in questi mesi e subito aggiungono “ Le pigotte sono tutte adottate”. Ed è proprio così. Ogni bambina e bambino che si avvicina mi indica la sua pigotta, quella che hanno imbottito in classe e completato a casa con l’aiuto di mamme, nonne. E le chiamano per nome e sono pronti con i 20 euro per portarle finalmente a casa. 

Nel rispetto delle norme anticovid lo spettacolo natalizio é diviso in due parti per evitare assembramenti. Nella prima presentano i loro canti, poesie, riflessioni le classi prima e seconda. Nella seconda parte toccherà alla classi terza e quinta perché in quarta, purtroppo, si sono registrati casi di covid e, in attesa dell’esito dei tamponi, non è possibile averli in sala. 

E la festa comincia con la dirigente scolastica dell’istituto omnicomprensivo “16 agosto 1860” Michela Antonia Napolitano che loda i bambini e le famiglie che “sono stati doppiamente bravi perché hanno creato,  cucendo stoffe e acconciature e disegnando visi, bambole bellissime e, soprattutto perché adottandole, aiutano i bambini più poveri”. Con le insegnanti Flavia Bavuso, Angela Montemurro e Marilena Scavetta si presentano i piccoli di prima tutti in rosso, e con tamburelli e bacchette cantano “Din, don, dan che felicità/ma che bello questa sera/ arriverà il Natale…” e recitano una poesia ”Se hai subito un torto dimentica/ il Natale è amore...".



Grandi applausi, commozione negli occhi dei genitori e sono pronti i piccoli di seconda.
Le maestre Maria Teresa Gerardi, Giuseppina Vicino e Maria Ungaro li dispongono in cerchio e un “Girotondo di Natale” si diffonde nella sala: ”Giro girotondo giro girotondo/È Natale è festa in tutto il mondo. Alza le braccia e mettiti a cantare!/Batti le mani e non ti fermare!/Tutti nel cerchio!/Nessuno resti fuori!/Noi siamo in tanti e ci facciamo tanti auguri”. E l’allegria e la speranza si leggono negli occhi dei grandi che ascoltano attenti la poesia “L’angelo di Natale”.

E’ il momento dell’adozione delle pigotte e in fila, ordinati in piccoli gruppi, compiono tutti un gesto d’amore. 

Il secondo gruppo con le famiglie arriva puntuale, dopo la necessaria pausa, e si ricomincia con “Riflessioni sul Natale” e la canzone “ Feliz navidad,/Feliz navidad,/Prospero año y felicidad…” che gli alunni di terza hanno preparato con i maestri Enzo Delorenzo, Maria Lamanna e Nicolina Lamboglia



La festa si conclude in bellezza con i ragazzi e e le ragazze di quinta che ci ricordano che “ Il mondo ha bisogno di unirsi. Ci sono persone che muoiono ed è tempo di dare una mano alla vita! E' l’amore ciò di cui tutti abbiamo bisogno, scegliendo di salvare gli altri, salviamo noi stessi…” perchè cantano “ Noi siamo il mondo/Tra i sogni e le verità/Un pianto di gioia ormai/Un grido che è una speranza che avanza/In questo mondo/Il male non ha pietà/Distanti da chi non sa/Che l’anima chiede al cuore più amore….” E applausi scroscianti giungono ai ragazzi e alle ragazze e alle loro insegnanti Maddalena Marotta, Antonietta Ursone, Gabriella De Martino,Giuseppina Salerno e Clara La Cava.
Prima dei saluti finali la vicepreside Silvana D’Alessio ricorda con affetto la classe quarta con le insegnanti Lucia Ielpo e e Ippolita Pisani che non hanno potuto partecipare per il Covid. 

Torno a casa con il cuore pieno di gioia. Apriamo le braccia al mondo che verrà, il mondo di questi piccoli che ci indicano la giusta direzione.

28/12/2021

News locali correlate

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama