Potenza

Scacchi che passione!

4 minuti di lettura

11/03/2019

11 marzo 2019 - La scuola primaria di San Cataldo con il Comitato Provinciale Unicef di Potenza al Campionato Studenteschi di Scacchi.

Venerdì 8 Marzo si sono tenuti a Satriano di Lucania (PZ) presso la Palestra dell’I.C. di via A. Moro, diretto dal professor Mario Lanzi, le Finali Regionali dei Campionati Studenteschi di Scacchi (Trofeo Scacchi Scuola) per le Scuole Primarie e Secondarie di I grado.

Per 44 alunni della scuola primaria di San Cataldo dell’Istituto Comprensivo di Bella e per le loro famiglie per questo motivo la giornata è cominciata presto. Dal mese di gennaio con la guida esperta dell’istruttore federale Luigi Maria Caggiano, presidente dell’Accademia Scacchi di Potenza, i ragazzi hanno cominciato a scuola ad apprendere le regole e a giocare.

Il progetto “A scuola con gli scacchi” di Scuola Amica Unicef è stato fortemente voluto dall’insegnante Maria Grazia Tomasulo che lo ha fatto approvare dal Collegio dei docenti e lo ha avviato nelle classi seconda, terza, quarta e quinta di San Cataldo. Con Maria Grazia gli insegnanti Raffaella Pascale, Maria Domenica Sabato, Alessandra Pardo, Lucia Beatrice Bove e Domenico Carriero.

I ragazzi hanno preso il pulman alle e sono arrivati a Satriano di Lucania alle e si sono sistemati con altri 251 ragazzi di età compresa tra i sette ed i tredici anni, nella palestra della scuola media. Sono stati divisi in 51 squadre in rappresentanza di otto Istituti Comprensivi della Regione. Gli alunni di San Cataldo, come tutti i partecipanti della scuola primaria hanno gareggiato nella categoria pulcini. Con i ragazzi in gara altri 50 alunni, i più piccoli d’età che si sono avviati in questa disciplina.

Gli organizzatori hanno illustrato il regolamento e hanno messo in evidenza che i numeri sono più che raddoppiati rispetto all’edizione dello scorso anno, a riprova del buono stato di salute del movimento scacchistico lucano e del crescente numero di scuole che adottano il gioco degli scacchi come importante strumento educativo.

Gli scacchi sono un gioco, un linguaggio universale e uno sport che tutti possono praticare divertendosi. Numerose ricerche scientifiche, l’interesse e l’entusiasmo con cui sempre più giovani giocano a scuola e nelle associazioni scacchistiche italiane, dimostrano proprio questo. Unicef Italia ha sottoscritto un protocollo d’intesa con la Federazione Scacchistica Italiana perchè crede nella grande valenza educativa del gioco degli scacchi. Il Comitato Provinciale Unicef di Potenza, per la prima volta quest’anno ha avviato la collaborazione con l’Accademia Scacchi di Potenza e cominciato nella scuola primaria di San Cataldo e nell’Istituto Comprensivo “Giacomo Leopardi” di Potenza la pratica di questo sport.

I ragazzi hanno giocato dalle 10,00 alle alle 16,30 circa, con una pausa con pranzo a sacco dalle 13,30 alle 14,30, perchè il torneo è ad eliminazione e i ragazzi di San Cataldo si sono classificati primi tra le riserve. Parteciperanno alla fase successiva se una delle squadre classificate non dovesse partecipare all’altra semifinale.

Gli insegnanti,hanno sostenuto e tifato per i loro alunni. I ragazzi incoraggiati hanno dato il meglio, con padronanza di se stessi e capacità di concentrazione, metacognitive, tattiche e abilità di gioco. Il gioco degli scacchi ha buone ripercussioni sullo sviluppo emotivo, etico e sociale, soprattutto rispetto alle relazioni tra pari, che è l’aspetto che maggiormente interessa l’Unicef che, con le attività di “Scuola Amica Unicef in Basilicata e in Italia, educa all’ascolto attivo, al rispetto dell’altro, alla relazione autentica.

Quella di Satriano è stata la prima delle due finali previste per le qualificazione alle Finali Nazionali (l’altra è quella che si terrà il 4 Aprile presso il Villaggio “I Giardini d’Oriente” di Nova Siri) che costituiscono le tappe di avvicinamento alle gare che si disputeranno per la prima volta qui in Basilicata e più precisamente a Policoro (MT) dal 9 al 12 Maggio .

Erano presenti alle finali la la Prof.ssa Giovannina Molinari, coordinatrice Regionale di Educazione Fisica per il MIUR, Leopoldo Desiderio, Presidente Regionale CONI, e Mario Fiore Delegato Regionale FSI (Federazione Scacchistica Italiana). Ha organizzato la finale Luigi Maria Caggiano, delegato provinciale FSI.

11/03/2019

News locali correlate

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama