Taranto

Taranto, l'UNICEF al fianco dell'AIIG a difesa della Geografia

2 minuti di lettura

08/03/2010

 

I rappresentanti della Associazione Italiana Insegnanti di Geografia – Sezione di Taranto (AIIG); del Comitato Provinciale per l’UNICEF di Taranto e del Laboratorio di Educazione Ambientale della Provincia di Taranto (LEA Area   Jonica), preoccupati per la situazione che si sta delineando in relazione all’insegnamento della Geografia nelle scuole secondarie di secondo grado, invitano i docenti, gli studenti, le famiglie  e i singoli cittadini interessati a sottoscrivere l’appello promosso dalla AIIG in unione con le associazione dei geografi  perché sia scongiurato il declassamento dell’insegnamento della Geografia previsto dal disegno di legge di recente approvato dal Consiglio dei Ministri.

 

 

Si riporta di seguito il testo dell’appello

 

 

A scuola senza Geografia

 

Fare geografia a scuola vuol dire formare cittadini italiani e del mondo consapevoli, autonomi, responsabili e critici, che sappiano convivere con il loro ambiente e sappiano modificarlo in modo creativo e sostenibile, guardando al futuro.

Nei nuovi curricoli dei licei e degli istituti tecnici e professionali in via di definizione la geografia scompare del tutto o è fortemente penalizzata.

I sottoscrittori di questo documento ritengono che privarsi degli strumenti di conoscenza propri della geografia, in una società sempre più globalizzata e quindi complessa, significa privare gli studenti di saperi assolutamente irrinunciabili per affrontare le sfide del mondo contemporaneo.

 

 

Nel mese di marzo l’AIIG di Taranto terrà un incontro presso la sede dell’associazione (II Facoltà di Economia, sita in Taranto - via Lago Maggiore angolo via Ancona) per approfondire i temi della riforma con particolare riferimento all’insegnamento della Geografia.

La data dell’incontro sarà resa nota con successivo comunicato stampa.

 

Chiunque lo desidera potrà sottoscrivere l’appello collegandosi direttamente al sito dell’AIIG per approfondire le problematiche e successivamente inviando la propria adesione ad uno dei seguenti indirizzi di posta elettronica:

I sottoscrittori avranno cura di indicare nome, cognome, indirizzo di posta elettronica e attività di lavoro; i docenti sono invitati ad indicare la scuola di appartenenza.

 

AIIG – Sezione Taranto Prof. Maria Fiori

Comitato UNICEF Taranto Prof. Ernesto Grassi

LEA Area Jonica Prof. Rossana Bagnardi

 

 

                                                                                 

08/03/2010

News locali correlate

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama