Verona

Due settimane di internship in UNICEF a Verona

4 minuti di lettura

19/06/2014


«Siamo cinque adolescenti dell’Abtei-Gymnasium Brauweiler, un paesino nelle vicinanze di Colonia. Il nostro liceo organizza ogni anno uno scambio europeo con studenti dell’Istituto Dal Cero di San Bonifacio per offrici la possibilità di fare un'esperienza di due settimane presso il comitato provinciale per l'UNICEF di Verona. 

Quest’anno tocca a noi a raccogliere la sfida e ad impegnarci dal 16 al 27 giugno 2014 nella raccolta fondi per la campagna di UNICEF “100 % Vacciniamoli tutti”. Per il nostro stage, abbiamo scelto il volontariato in UNICEF per approfittare dell’occasione unica di aiutare bambini nei paesi in via di sviluppo e dare un nostro contributo a migliorare la loro condizioni di vita nel mondo. 

Ci piace acquistare esperienze nel campo del volontario internazionale che può avere effetti positivi per il nostro futuro: il  volontario in UNICEF non conferma solo il nostro engagement sociale ma anche la nostra apertura mentale per esperienze interculturali. 

Lunedì il 16 giugno 2014 abbiamo iniziato il nostro percorso a Verona, accompagnati dalla coordinatrice dello scambio europeo del nostro liceo, Verena Mersmann. Siamo stati accolti nella sede di UNICEF Verona, incontrando gli altri volontari italiani e ci siamo informati sulla campagna di UNICEF “100 % Vacciniamoli tutti”. 

Il giorno dopo siamo entrati in azione con la nostra prima missione a Lazise, un paesino al bordo del lago di Garda, dove abbiamo informato i passanti sulla campagna e i suoi scopi. I simboli della campagna “100 % Vacciniamoli tutti” sono campanelli che ricordano come ogni 20 secondi muoia un bambino perché non vaccinato. Dunque ogni 20 secondi deve suonare un campanello d’allarme per richiamare l’attenzione sull’importanza di vaccinare tutti i bambini del mondo.

Il primo giorno siamo riusciti a raccogliere fondi cedendo ben 120 campanelli  - si riceve un campanello per una donazione minima di 5 € -. Un gran successo per noi e dunque per i bambini degli 8 Paesi a cui verranno destinati i fondi raccolti! 

Speriamo che anche i prossimi giorni saranno così fruttuosi e non vediamo l’ora di ritornare a Lazise per la raccolta fondi!»

Charlotte, Dennis, Lisa, Selin e Sophia

We, Selin, Lisa, Dennis, Sophia and Charlotte, are five 16-year-old pupils from the Abtei-Gymnasium Brauweiler, a little village next to Cologne in Germany. Our school organizes an annual European internship exchange with pupils from the Istituto Dal Cero di San Bonifacio for the 10th grade, which we are allowed to participate this year.

During the exchange we have the opportunity to do an internship for two weeks at UNICEF in Verona. From 16th to 27th June 2014 we are supporting the new campaigne “100% Vacciniamoli tutti” by fund raising. As internship, we decided to do voluntary work for UNICEF, because it’s an unique opportunity to help children in developing countries and give our contribution to improve their living conditions in the world. 

Furthermore we can get an exceptional work experience in the field of international and voluntary work, which can also have a positive effect on our future: The voluntary work at UNICEF shows our social commitment as well as our open-mindedness for intercultural experience. 

On 16th June 2014, we started our internship in Verona, accompanied by the coordinator of the European internship exchange of our school, Verena Mersmann. We were welcomed very friendly at the UNICEF office in Verona by Italian volunteers and got a first insight in our work, where we had to inform us about the campaigne “100% Vacciniamoli tutti” and UNICEF. 

The day after was our first workday in Lazise, a little village beside the lake of Garda, where we should tell the passersby about the new campaigne and its purpose. The symbols of the campaigne “100% Vacciniamoli tutti” are little bells, which remind of the fact, that every 20 seconds a child dies, because the lack of immunization. Therefore every 20 seconds should ring an alarm bell to set the attention on the importance of immunization of every child in the world. The first day we succeeded in collecting donations in the value of 120 bells (you get one bell for a donation of 5€).  

A great success for us and also for the kids, who lack immunization. We hope that the next days will be as successful as the first one and we can’t wait to return to Lazise to continue fund raising! 

Charlotte, Dennis, Lisa, Selin and Sophia

19/06/2014

News locali correlate

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama