[/diritti/20novembre/documenti/dettaglio.htm]

Giornata per i diritti dell'infanzia, una catena umana e 100 iniziative in tutta Italia

20 novembre 2013 - Giornata Mondiale per i Diritti dell'infanzia e dell'adolescenza
.

«Quasi un milione di minorenni di origine straniera vive in Italia e di questi oltre la metà sono nati nel nostro Paese. L’UNICEF Italia ha deciso di promuovere in occasione del 20 novembre 2013 - 24° anniversario dell'approvazione della Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia e dell'adolescenza e Giornata Nazionale dell’Infanzia e l’Adolescenza – una ‘catena umana’ per richiamare l'attenzione sull'uguaglianza dei diritti di tutti i minorenni, prestando particolare attenzione ai gruppi più vulnerabili, come i minorenni di origine straniera in Italia e alla riforma della Legge 91/92 sulla cittadinanza, affinché sia orientata ai principi cardine della Convenzione sui diritti dell’Infanzia», ha dichiarato il Presidente dell'UNICEF Italia Giacomo Guerrera.

«La catena umana, che nasce nell’ambito della campagna UNICEF 
"IO come TU - Mai nemici per la pelle", vuole essere anche una catena di solidarietà che unisce idealmente i bambini che vivono in Italia con quelli delle Filippine colpiti dal tifone Haiyan».

In ogni città la catena umana si farà portavoce dei messaggi della campagna "IO come TU": non discriminazione, pari opportunità, eguaglianza nei diritti per tutti i minorenni, tutela del superiore interesse del minore, diritto all'ascolto e alla partecipazione dei bambini e degli adolescenti, coinvolgendo. cittadini, bambini, adolescenti, insegnanti, amministratori locali.

In tutta Italia, i Comitati locali dell'UNICEF organizzeranno oltre 100 eventi pubblici legati a questa Giornata, per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sui diritti dell??infanzia, in particolare sul diritto alla cittadinanza quale premessa per l’esercizio di diritti fondamentali per tutti i minorenni.

Oltre alla catena umana, oggi vengono promosse in tutta Italia manifestazioni, iniziative, marce, seminari, laboratori e diverse cerimonie con il conferimento della cittadinanza onoraria ai minori di origine straniera nati e/o che vivono sul loro territorio, come atto simbolico volto all’inclusione e alla tutela del diritto di tutti i bambini alla non discriminazione.

ANCI e UNICEF, i diritti dei bambini sono... in Comune

Quest’anno l’UNICEF ha al suo fianco l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI) che ha invitato gli 8.100 Comuni Italiani ad aderire alla campagna “IO come TU” e a conferire - ove lo ritengano - la cittadinanza onoraria ai bambini di origine straniera, figli di genitori non cittadini, che vivono sul territorio comunale, invitando la popolazione a partecipare alla “catena umana” che i volontari dell'UNICEF organizzano in tutta Italia il 20 novembre.
 
Ad oggi, oltre 200 Comuni italiani hanno già deliberato o si sono impegnati a promuovere il conferimento della cittadinanza onoraria ai minori di origine straniera nati o residenti sul loro territorio.

Si stima che la cittadinanza onoraria sia stata effettivamente conferita a più di 30.000 bambini di origine straniera.



   Tags: