[/diritti/20novembre/documenti/dettaglio.htm]

La star di "Stranger Things" Millie Bobby Brown nominata Ambasciatrice UNICEF: è la più giovane di sempre

Millie Bobby Brown, protagonista della serie tv
Millie Bobby Brown, protagonista della serie tv "Stranger Things", nuova Goodwill Ambassador dell'UNICEF - ©UNICEF/UN0248272/Clarke
20 novembre 2018 - L'attrice Millie Bobby Brown - resa celebre dalla serie tv "Stranger Things". di cui è co-protagonista - è la nuova Goodwill Ambassador dell'UNICEF.
 
La nomina, avvenuta in occasione della Giornata Mondiale dell’Infanzia presso la sede delle Nazioni Unite e l'Empire State Building di New York – fa della quattordicenne la più giovane Goodwill Ambassador dell'UNICEF di sempre.
 
«È un sogno che diventa realtà essere una Goodwill Ambassador dell'UNICEF» ha commentato Millie. «È un grande onore entrare a far parte di una lista impressionante di persone che hanno sostenuto l'UNICEF nel corso degli anni. Non vedo l'ora di incontrare il maggior numero possibile di bambini e giovani, ascoltare le loro storie e farmi loro portavoce».
 
Nel suo ruolo di Goodwill Ambassador dell'UNICEF, l'attrice britannica utilizzerà la sua visibilità globale per contribuire a sensibilizzare i bambini e i giovani sui diritti e sui problemi che li riguardano, come le carenze nell'istruzione, la necessità di luoghi sicuri in cui giocare e apprendere, l'impatto di violenza, bullismo e povertà.
 
Millie Bobby Brown si unisce a una lista di Goodwill Ambassadors dell'UNICEF che annoverano, fra gli altri, David Beckham, Orlando Bloom, Jackie Chan, Priyanka Chopra, Danny Glover, Ricky Martin, Leo Messi, Liam Neeson, Shakira e Lilly Singh.
 
«Sono lieta di dare il benvenuto a Millie nella famiglia dell’UNICEF, in particolare nella Giornata mondiale dell’infanzia, una giornata dedicata a dare voce a bambini e giovani» ha affermato il Direttore dell'UNICEF Henrietta Fore. «So che Millie utilizzerà la sua passione e la sua dedizione per difendere i diritti dei bambini e dei giovani vulnerabili ovunque».

World Children's Day, una giornata per...diventare blu

La Giornata mondiale dell’infanzia – che si celebra ogni anno il 20 novembre nella ricorrenza dell'approvazione da parte dell'Assemblea Generale dell'ONU della Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza (20 novembre 1989) – è una giornata di azione "per i bambini e da parte dei bambini".
 
L'UNICEF invita tutti a firmare online la petizione globale con cui chiede ai leader mondiali di impegnarsi a rispettare i diritti di ogni bambino, ora e per le generazioni future, in modo che ogni bambino possa andare a scuola, sia protetto dalle violenze e possa sviluppare il proprio potenziale.
 
In questa Giornata, l'UNICEF chiede ai suoi sostenitori di esprimere la propria voce in solidarietà dei bambini più svantaggiati e vulnerabili cercando di "far diventare il mondo blu" - facendo o indossando qualcosa di blu a scuola, nelle strade, sui social media, nelle sale riunioni e nei campi sportivi il 20 novembre.
 
Per lanciare l’iniziativa, nei giorni scorsi è stato lanciato un originale video in cui la Brown è protagonista accanto a star del calibro di Liam Neeson, Orlando Bloom e Dua Lipa 
 
Per celebrare la giornata, celebrità e leader del mondo dello spettacolo, del governo, dello sport e del business si mobiliteranno per i bambini a sostegno dei loro diritti, e i bambini prenderanno simbolicamente il posto degli adulti (take-over) in ruoli di alto profilo per evidenziare le questioni che sono importanti per loro. 
 
  • Alcuni punti di riferimento iconici si illumineranno di blu, tra cui la Sydney Opera House in Australia, il National Aquatics Center di Pechino, il Water Cube in Cina, Petra in Giordania e l’Empire State Building negli Stati Uniti d'America; in Italia: a Genova il Faro del Porto “La Lanterna” e a Firenze la Loggia dei Lanzi (vicino Palazzo Vecchio) e l’Istituto degli Innocenti in Piazza Santissima Annunziata. 
  • Nei paesi di tutto il mondo, i bambini prenderanno il posto dei grandi nei Parlamenti in Montenegro, Perù, Tonga, Suriname e Zambia, fra gli altri. Il Taoiseach dell’Irlanda (primo ministro), Leo Varadkar, prenderà parte ad un "Kids Takeover" del suo ufficio.
  • A Bruxelles, 700 giovani delegati hanno preso possesso del Parlamento Europeo, trasformato per un giorno in "Youth Parliament", dialogando con i leader politici nel quadro dell'iniziativa #EuropeKidsWant Fra loro anche due adolescenti italiani, Elisa e Jacopo, entrambi 16enni, volontari dei gruppi Younicef rispettivamente di ViareggioRimini.
  • In varie parti del mondo verranno nominati nuovi Giovani Ambasciatori dell’UNICEF: tra questi verrà riconfermata la nomina di El Sistema, l’orchestra nazionale dei bambini del Venezuela, quale Goodwill Ambassador di UNICEF Venezuela, che presto (30 novembre) potremo ammirare su Rai 1 nel corso del programma “Prodigi"
  • In tutta Italia saranno molte le iniziative organizzate o a cui parteciperanno i volontari dei Comitati UNICEF locali: marce, mostre, convegni, dibattiti, incontri con autorità, cittadini, studenti. A Torino, nell’ambito di un’iniziativa in collaborazione con RAI Ragazzi, sarà illuminata anche con il logo UNICEF la cupola della Mole Antonelliana. Qui l'elenco di tutte le iniziative locali organizzate dai volontari dell'UNICEF