[/diritti/convenzione/documenti/dettaglio.htm]
AREA

Convenzione sui diritti dell'infanzia

Diritti dei bambini, il presidente UNICEF Italia incontra il Ministro Fioramonti

La stretta di mano tra il  presidente dell'UNICEF Italia Francesco Samengo  e il Ministro dell'Istruzione, Univerisità e Ricerca Lorenzo Fioramonti
La stretta di mano tra il presidente dell'UNICEF Italia Francesco Samengo e il Ministro dell'Istruzione, Univerisità e Ricerca Lorenzo Fioramonti
19 novembre 2019 – Oggi si è svolto a Roma l'incontro tra il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) Lorenzo Fioramonti e il Presidente dell’UNICEF Italia Francesco Samengo, alla presenza del Direttore Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione del MIUR, Giovanna Boda, e del membro del Consiglio Direttivo dell’UNICEF Italia Patrizia Surace.
 
Nell'incontro è stata ribadita la stretta collaborazione tra MIUR e UNICEF Italia su molti temi, intesa già suggellata dalla firma del Protocollo di intesa triennale (ottobre 2018) per coinvolgere più di 1.200 scuole di ogni ordine e grado che aderiscono al progetto UNICEF ‘Scuola Amica dei bambini e dei ragazzi”, al recente concorso rivolto alle scuole “#Convenzione30: a te la parola” finalizzato a promuovere la conoscenza della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e l’adolescenza, di cui domani ricorre il 30° anniversario dell’approvazione da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

«Domani, 20 novembre, in occasione della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, verranno distribuite ai più piccoli girandole, manifesti, speciali ‘passaporti’ e adesivi ispirati ai diritti sanciti dalla Convenzione durante tante iniziative in tutta Italia, in collaborazione con il MIUR» ha dichiarato il Presidente dell’UNICEF Italia Samengo. 
 
Il Ministro Fioramonti ha sottolineato l’importanza di portare avanti con l’UNICEF nei prossimi mesi azioni sinergiche concrete che possano migliorare le condizioni di lavoro di insegnanti e studenti: dalla possibilità di promuovere nelle sedi del Ministero e negli Uffici Scolastici Territoriali i Baby Pit Stop (aree attrezzate per allattare i bambini) all'idea di creare "Punti Blu UNICEF" per la promozione dei diritti dei bambini e dei ragazzi all'interno delle scuole.