Amazon, Akelius e l’UNICEF: una partnership vincente per l’inclusione di bambini e adolescenti

3 minuti di lettura

18/11/2022

Sono tante le aziende che scelgono di difendere i diritti dei bambini e degli adolescenti, attraverso partnership strategiche in grado di garantire un impatto positivo sulla vita dei minori.

È anche grazie a queste alleanze che l'UNICEF può salvare e proteggere milioni di bambini in tutto il mondo, tutelando i loro diritti, mentre i partner possono creare valore aziendale ma soprattutto realizzare un'impresa meravigliosa: un futuro migliore per le bambine e i bambini di tutto il mondo.

Quest'anno Amazon è al fianco dell'UNICEF per sostenere l'inclusione di studenti stranieri nel sistema scolastico italiano attraverso il programma "Akelius".

Nell'anno scolastico 2019/20 erano oltre 870 mila gli alunni di cittadinanza non italiana regolarmente iscritti nel sistema scolastico italiano. Tra loro oltre 20.000 erano classificati come neoarrivati e si stima che nell'anno scolastico in corso siano quasi 800 mila. L'insegnamento e l'apprendimento di una lingua straniera richiedono uno sforzo notevole sia da parte dell'insegnante sia da parte dello studente, ancor di più nel contesto di una crisi umanitaria come quella causata dalla guerra in Ucraina che ha causato, tra l'altro, una brusca interruzione dell'attività didattica. Non essere in grado di comunicare in una lingua straniera diventa, infatti, un enorme ostacolo all'inclusione sociale e scolastica degli studenti.

Il programma "Akelius" ha l'obiettivo di portare nelle scuole una piattaforma e-learning per l'apprendimento delle lingue in modalità ibrida, grazie alla combinazione di lezioni frontali con contenuti interattivi fruibili online sui tablet, in autonomia o in piccoli gruppi.
Studenti ed insegnanti possono, così, disporre di una grande varietà di risorse multimediali interattive, accessibili tramite video, audio, testi, immagini, canzoni e giochi, in grado di proporre contenuti adattabili alle diverse esigenze di apprendimento e attinenti ai loro interessi. Oltre a sviluppare competenze linguistiche e comunicative, gli studenti acquisiranno anche quelle digitali, facilitati anche dal fatto che Amazon metterà a disposizione delle scuole tablet e strumenti necessari per la fruizione della piattaforma, oltre a fornire materiale di cancelleria per gli studenti.

In Italia, i corsi Akelius sono già iniziati nell'anno scolastico 2021-22 e hanno coinvolto oltre 400 alunni di età compresa tra i 4 e i 10 anni, tra cui molti neoarrivati in Italia, e circa 30 docenti.

Grazie alla collaborazione con Amazon, chiunque lo desideri può supportare il progetto Akelius donando uno o più prodotti inclusi nella Lista dei Desideri creata dall'Unicef e disponibile alla pagina 
https://www.amazon.it/hz/wishlist/ls/1YPEI93W2W7PP?ref_=wl_share

Per maggiori informazioni: Con Akelius migliorano i risultati di apprendimento linguistico e l'inclusione degli studenti stranieri | UNICEF Italia: Con Akelius migliorano i risultati di apprendimento linguistico e l'inclusione di studenti stranieri

18/11/2022

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama