Rilasciare i minorenni detenuti misura urgente per scongiurare il COVID-19

2 minuti di lettura

13/04/2020

Centinaia di migliaia di minorenni in condizioni di detenzione, nel mondo, sono esposti a un elevato rischio di contrarre il COVID-19.

Molti di loro vivono in spazi angusti e sovraffollati, con nutrizione, assistenza sanitaria e igienica scarse, in condizioni che possono facilmente favorire la diffusione di malattie contagiose come il COVID-19. Un’epidemia in una di queste strutture potrebbe esplodere in qualsiasi momento.

I minori detenuti sono più soggetti degli altri a incurie, abusi e violenze di genere, soprattutto se la capacità del personale di sicurezza nel prestare assistenza è limitata per effetto dell'epidemia o delle misure di contenimento del virus.

In molti paesi del mondo bambini e ragazzi sono coinvolti nel sistema di giustizia minorile o in custodia cautelare, detenuti per il loro status di migranti o per altri motivi di carattere amministrativo, prigionieri a causa di conflitti armati, per motivi di sicurezza nazionale, per il proprio attivismo politico o per i diritti umani, o semplicemente per il fatto di convivere con genitori detenuti.

I minorenni detenuti e quelli che rischiano di contrarre il virus a causa di inerenti ragioni di salute fisica e mentale dovrebbero essere rilasciati.

Chiediamo ai governi e alle autorità competenti di rilasciare urgentemente tutti i bambini e ragazzi che possono essere custoditi in sicurezza presso le proprie famiglie o di ricorrere a misure alternative al carcere quali le case-famiglia, l'affidamento alla famiglia allargata e altre forme di assistenza familiare o comunitaria.

Chiediamo inoltre una moratoria immediata ai nuovi ingressi nei centri di detenzione minorile.

L’UNICEF e l’Alliance for Child Protection in Humanitarian Action, insieme alle principali organizzazioni per i diritti dei bambini, al mondo accademico e alle altre agenzie delle Nazioni Unite hanno lanciato delle linee-guida sulle azioni chiave che le autorità possono intraprendere per tutelare i bambini deprivati della propria libertà nel corso della pandemia.

Siamo pronti a fornire assistenza alle autorità che decidono di rilasciare i minorenni detenuti, individuando soluzioni che garantiscano il controllo e la sicurezza.

I diritti dei bambini alla protezione, alla sicurezza e al benessere devono essere garantiti in ogni contesto, anche e soprattutto nel corso di crisi come quella che il mondo sta affrontando oggi. 

E il miglior modo per garantire i diritti dei minorenni detenuti, in questa pandemia, è il loro rilascio.

(Dichiarazione di Henrietta Fore Direttore esecutivo dell'UNICEF)

13/04/2020

News ed Aggiornamenti

Un vaccino anti COVID-19 per tutti con la Rete del Dono

Scopri di più