Ecuador, a tre mesi dal terremoto 1.106 persone colpite da Zika

2 minuti di lettura

20/07/2016

20 luglio 2016 – A tre mesi dal terremoto in Ecuador, in tutto il paese il numero di casi di persone contagiate dal virus Zika è aumentato da 92 a 1.106. L’incremento più forte è avvenuto nelle aree colpite dal sisma

Secondo i dati nazionali, l’80% delle persone colpite dal virus Zika sono nella provincia di Manabì, la più duramente colpita dal terremoto dello scorso 16 aprile. Dopo la scossa, la proliferazione di acque stagnanti e la concentrazione di persone sfollate hanno aumentato il rischio di trasmissione.

Le donne tra i 15 e i 49 anni sono le più colpite dal virus, con 509 casi a Manabì.
Anche se fino ad ora non ci sono stati tra i neonati casi di microcefalia legati al virus Zika, sono stati registrati 73 casi di donne incinta colpite dal virus.

«Abbiamo urgente bisogno di ampliare gli interventi di prevenzione per ridurre la trasmissione del virus Zika e l’impatto sui bambini e sulle loro famiglie,» ha dichiarato Grant Leaity, Rappresentante UNICEF in Ecuador.

L’UNICEF sta lavorando con il Ministero della Sanità Pubblica per una campagna di informazione e con il Ministero dell’Istruzione per produrre materiale scolastico basato sulla prevenzione del Virus per insegnati e studenti.

Inoltre, nelle aree più vulnerabili saranno garantiti alle donne incinta e alle loro famiglie zanzariere impregnate di insetticida, kit per l’igiene personale e forniture per la pulizia dei serbatoi d’acqua.

In tutte le zone colpite dal terremoto, l’UNICEF ha anche supportato l’emergenza garantendo spazi temporanei per l’apprendimento per circa 12.000 bambini e 590 Kit “Scuole in scatola” per gli insegnanti e altri 23.600 studenti.

Insieme con i suoi partner, ha garantito acqua potabile e aiuti per i servizi igienico sanitari per circa 250.000 persone; 12.500 bambini sotto i 5 anni hanno ricevuto 350.000 tavolette di Zinco; sono state garantite 80.000 dosi di micronutrienti e oltre 250.000 dosi di Vitamina A, così da poter prevenire la malnutrizione e altri problemi di salute. Inoltre, 20.000 bambini hanno ricevuto sostegno psicosociale.


20/07/2016

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama