Alla Camera: diritti dell'infanzia e federalismo

2 minuti di lettura

18/11/2010

La Giornata dedicata all'infanzia quest'anno sarà incentrata sulle politiche locali per per i bambini nella prospettiva del federalismo, e si celebrerà il 19 novembre 2010 presso la Sala della Lupa a Palazzo Montecitorio.

La Commissione parlamentare per l'infanzia e l'adolescenza propone questa giornata come occasione di incontro fra Governo, enti locali e associazioni,  per parlare dei diritti dei bambini e delle politiche necessarie per garantirli in ogni angolo del nostro paese.

 "Le politiche locali a favore dell’infanzia e dell’adolescenza: i diritti dei minori nella prospettiva del federalismo" è il titolo dell'incontro a cui l'UNICEF è chiamato a partecipare anche in veste di capofila del coordinamento Pidida, network di associazioni impegnato dal 2000 a favore dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.

La presenza dell'UNICEF e del Pidida alla Camera si inserisce nel percorso di collaborazione avviato da tempo con la Commissione parlamentare Infanzia.

Lo scorso mese di ottobre il Coordinamento ha partecipato alle audizioni svolte dalla Commisisone sul Piano Nazionale Infanzia e ha dato il suo contributo attraverso un documento di proposte. Tra principali temi che il Pidida ha chiesto di includere nel Piano:

  • promozione della partecipazione dei bambini e dei ragazzi, così come sancito dalla Convenzione sui diritti dell'infanzia
  • ampliamento delle modalità di acquisizione della cittadinanza per i nati in Italia e/o per i minori residenti in Italia
  • riforma organica ed equilibrata del sistema della giustizia per i minorenni e per la famiglia

Essendo la giornata dedicata alle politiche locali a favore dell’infanzia e dell’adolescenza, le associazioni richiameranno anche l'appello proposto nel documento di impegno sottoposto ai candidati alla Presidenza delle Giunte regionali in occasione delle elezioni regionali del marzo scorso.

L'UNICEF ribadirà inoltre un punto centrale per il rispetto dei diritti dell'infanzia ricordando che il decentramento non dovrà condurre alla discriminazione nel godimento dei diritti da parte dei bambini nelle diverse Regioni.

La devoluzione delle competenze dal Governo centrale alle Regioni non riduce la responsabilità diretta dello Stato di adempiere ai propri obblighi verso tutti i minorenni sotto la propria giurisdizione. 

In allegato l'invito della Commissione parlamentare per l'infanzia e l'adolescenza.

Documenti disponibili

Documento PIDIDA su Piano Nazionale Infanziapdf / 132 kb

Download

Documento PIDIDA ai candidati Presidenza Giunte regionali elezioni 2010pdf / 95 kb

Download

Invito giornata infanziapdf / 367 kb

Download

18/11/2010

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama