La pop star Dua Lipa in missione in Libano tra i bambini e giovani siriani rifugiati

3 minuti di lettura

15/04/2019

15 aprile 2019 – La cantautrice Dua Lipa, vincitrice di un Grammy e supporter dell’UNICEF, questa settimana è stata in missione sul campo in Libano per incontrare i bambini e giovani supportati dall’UNICEF, molti dei quali sradicati a causa del conflitto in Siria che dura da più di 8 anni.

In Libano, Lipa ha parlato con i bambini e giovani vulnerabili degli ostacoli che affrontano quotidianamente per accedere all’istruzione, trovare un lavoro e opportunità.

Lipa inoltre ha visitato alcuni progetti nell’insediamento informale di Terbol nella Valle della Bekaa implementati dalla ONG Libanese LOST (Organizzazione Libanese per gli Studi e la Formazione), un’organizzazione giovanile partner dell’UNICEF:

«Puoi leggere delle condizioni dei bambini o vedere gli ostacoli che affrontano in TV, ma non puoi capire realmente le terribili condizioni dei rifugiati della Siria fino a quando non le vedi con i tuoi occhi.» ha dichiarato Lipa.

«Ma la cosa più potente che ho visto è stata la speranza. A Terbol, ho incontrato una bellissima ragazza di nome Yazee, 15 anni. Sogna un giorno di tornare in Siria e avviare un’attività commerciale con il makeup.

Nonostante tutte le motivazioni che avrebbe per arrendersi, ogni giorno studia e pratica il mestiere che vorrebbe fare, così da rendere un giorno questo sogno realtà.»

Il Libano ospita più di 1 milione di rifugiati Siriani, compresi 500.000 bambini, molti dei quali hanno affrontato violenza e sfruttamento e continuano a lottare per ricevere cure mediche o istruzione adeguate.

Lipa ha anche visitato il campo palestinese di Burj el Barajneh, dove ha trascorso del tempo con i bambini Palestinesi e Siriani che ricevono sostengo psicosociale e frequentano corsi per lo sviluppo della prima infanzia.

«Siamo felici di avere il supporto di celebrità mondiali come Dua Lipa che si battono per i bambini vulnerabili,» ha dichiarato Tanya Chapuisat, Rappresentate UNICEF in Libano.

«Lipa ha incontrato giovani che, come lei, hanno idee e energie per creare un mondo migliore e la ringraziamo per amplificare le storie e i sogni dei giovani che l’UNICEF sta supportando in Libano.»

Questa è la prima missione di Lipa con l’UNICEF. La cantautrice londinese è figlia di genitori di origine albanese e kosovara fuggiti dal conflitto e dall’instabilità politica nei Balcani nel 1992.

La sua famiglia poi è tornata in Kosovo quando Lipa aveva 11 anni, dopo che erano state ristabilite condizioni di sicurezza e l’opportunità di ritornare in una regione colpita, 15 anni più tardi.

«È una questione molto personale. I miei genitori sono fuggiti da una regione a causa della guerra e si sono ricostruiti una visa in un altro posto. Ognuno dei bambini rifugiati che ho incontrato ha dei genitori che, proprio come i miei, hanno cercato di prendere la decisione migliore che potessero per la propria famiglia.» ha dichiarato Lipa.

«Mi sento fortunata per aver ricevuto la possibilità, soprattutto da una famiglia di immigrati, di essere nata nel Regno Unito e di poter vivere il mio sogno. Proprio per questo penso che ogni altro bambino dovrebbe poter avere questa opportunità, di potersi realizzare».

15/04/2019

News ed Aggiornamenti

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama