Responsabilità sociale d'impresa: la situazione in Italia

2 minuti di lettura

26/05/2015

CHILDREN’S RIGHTS E BUSINESS IN ITALIA. 

Rispettare e supportare i diritti di bambini e adolescenti sul luogo di lavoro, nel mercato, nella comunità e nell’ambiente non solo rappresenta un obbligo morale e normativo ma un’importante occasione di crescita economica e di sviluppo di nuovi mercati.

Children's Rights and Business in Italy è la prima indagine italiana sulla responsabilità sociale d'impresa in tema di diritti dell'infanzia realizzata dall'UNICEF Italia in collaborazione con KPMG, presentata nell'ambito di una tavola rotonda presso la sede di Borsa Italiana a Milano nel marzo 2014. 

Nel progetto sono state coinvolte 26 aziende innovative, di cui 17 incluse nell’indice FTSE MIB, eterogenee per settore, client-target e presenza all’estero. 

I principali risultati emersi hanno evidenziato che le aziende hanno già sviluppato attività e progetti riconducibili ai CRBPs, soprattutto nelle aree Workplace, Marketplace. Tuttavia, rimane da valutare meglio l’impatto che le attività di marketing e comunicazione hanno sui minori. 

La “Value/Supply chain” è un tema rilevante per le aziende, sul quale iniziano ad apparire esempi di gestione strutturata, anche se spesso limitata al lavoro minorile e alla catena di fornitura.

Rimane invece molto da fare soprattutto in riferimento allo sviluppo di un Management Process che sia in grado di identificare le aree di rischio non presidiate e le opportunità non valorizzate alla luce dei CRBPs. 

Informazioni: csr@unicef.it

Scarica il documento (KPMG | UNICEF)

 

Documenti disponibili

KPMG UNICEFpdf / 3.66 Mb

Download

26/05/2015

News ed Aggiornamenti

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama