"Tutti sono traumatizzati": il racconto delle prime ore del terremoto

2 minuti di lettura

29/04/2015

25 aprile 2015 - "In 57 anni di vita non avevo mai sentito qualcosa di simile. La scossa è stata fortissima e sembrava interminabile. I monumenti antichi, tra cui templi e stupa famosi in tutto il mondo, sono crollati. Per fortuna, era sabato e almeno le scuole erano chiuse.

La sera la gente si prepara per bivaccare a Tundhikhel [la grande spianate dove si tengono le parate] o nelle strade e nelle piazze di Kathmandu. I parenti piangono davanti all'ospedale, mentre i morti vengono allineati fuori dall’edificio.

La gente ha il terrore che ci siano altre scosse che e altri edifici crollino. Molte case e monumenti sono costruiti con malta mista a fango. Nei villaggi rurali questo è il materiale più utilizzato, per questo temiamo che le case fuori Kathmandu siano tutte crollate.

La mia famiglia è traumatizzata. Siamo 5 generazioni a vivere insieme, sotto lo stesso tetto - da mia nonna che ha 100 anni alla mia nipotina di appena 16 mesi."
 

26 aprile 2015 - "La notte scorsa è stata insonne per la maggior parte degli abitanti qui a Kathmandu. Non è facile prendere sonno quando la terra si muove con violenza, ogni pochi minuti.

A volte si sente un dondolio leggero, seguito da quegli inquietanti rumori che fanno le case quando il terremoto le scuote dalle fondamenta. Ma altre volte, la scossa è brutale, e sembra assolutamente in grado di sradicare alberi, edifici, qualunque cosa.

E nel pomeriggio c'è stata la scossa più forte [quella di magnitudo 6,7]. Talmente violenta che era difficile anche tentare di restare in piedi, all'aperto.  

Recandomi all'ufficio dell'UNICEF, in mattinata, sono passata attraverso uno spiazzo in cui si sono accampate alcune famiglie. Sono aumentate di parecchio, da ieri. Ora la piazza è quasi una tendopoli. E tutti, in una misura maggiore o minore, stanno soffrendo qualche forma di shock".
 
 
Testimonianza inviata da Rupa Joshi, Communication Officer di UNICEF Nepal

29/04/2015

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama