Speciale Banche

3 minuti di lettura

17/11/2009

Grazie alla collaborazione decennale con l'ABI - Associazione Bancaria Italiana - che invia una circolare alle proprie associate, sono numerosi gli Istituti di credito che continuano a rispondere all'appello dell'UNICEF facendosi promotori di iniziative di raccolta fondi e sensibilizzazione verso la clientela.

Ecco alcuni esempi di possibili iniziative di collaborazione:

  • Esposizione di pieghevoli e locandine presso gli sportelli bancari
  • Utilizzo del sistema di Home Banking
  • Vendita di biglietti augurali e regali nel periodo natalizio
 

Esposizione di pieghevoli e locandine presso gli sportelli bancari

 

L'iniziativa prevede che l'Istituto di credito organizzi la diffusione di pieghevoli e locandine, presso le proprie filiali e agenzie, per stimolare la clientela ad effettuare delle donazioni. I materiali possono essere opportunamente personalizzati, dietro specifico accordo fra UNICEF e Istituto.

La campagna di raccolta fondi "Istituti di credito - UNICEF" per il 2008-2009 sarà finalizzata all'acquisto di bustine di Plumpynut, un alimento ad alto valore nutritivo che salva la vita dei bambini affetti da malnutrizione.

L'adesione all'iniziativa non comporta alcun costo per la banca che aderisce: l'unica richiesta da parte dell'UNICEF è l'agevolazione nella distribuzione del materiale.

Inoltre, da quest'anno gli uffici finanziari delle banche possono collaborare diffondendo i pieghevoli informativi sull'iniziativa, svolta in collaborazione con l'ANIA, "l'UNICEF come beneficiario nelle polizze vita".

 

Utilizzo del sistema di Home Banking

 

La Banca può offrire al cliente che utilizza il servizio di Home Banking la possibilità di effettuare una donazione a favore dell'UNICEF.
 
Le modalità per la realizzazione del progetto possono essere di due tipi:

  • attraverso l'inserimento di un annuncio testuale o di un banner che consente all'utente di accedere a una sezione interattiva predisposta per effettuare una donazione all'UNICEF: l'utente non deve neppure inserire i suoi dati (già caricati nel modulo) e ha la possibilità di scegliere l'importo della donazione attraverso un menu
  • al temine dell'operazione di Home Banking l'utente può scegliere di donare una somma all'UNICEF selezionando l'importo attraverso un apposito menu
 

Vendita di biglietti augurali e regali nel periodo natalizio

 

Da più di 20 anni molti Istituti di credito aderiscono alla vendita di regali e biglietti augurali UNICEF nel periodo ottobre- dicembre, con il duplice obiettivo di fornire un servizio aggiuntivo ai propri clienti e contribuire alla raccolta fondi a favore dei bambini.

Tutti i prodotti UNICEF rispettano i più alti standard di responsabilità sociale. L'UNICEF seleziona esclusivamente fornitori eticamente responsabili che rispettano valori imprescindibili relativi ai diritti umani e alla dignità del lavoro - con speciale attenzione al problema del lavoro minorile -, al rispetto dell'ambiente e alla lotta alla corruzione.
 
Inoltre, alcuni oggetti vengono prodotti da comunità locali nell'ottica di migliorare le loro condizioni di vita. 

L'iniziativa è di facile realizzabilità, e viene percepita positivamente sia dai clienti che dai dipendenti delle filiali, da sempre entusiasti di contribuire alla realizzazione dei progetti dell'UNICEF. 

Le filiali che aderiscono ricevono piccoli espositori contenenti i biglietti e i regali UNICEF. Al termine della vendita, si effettua il versamento del ricavato su un conto corrente dedicato, mentre l'invenduto viene reso.

Documenti disponibili

Pieghevole della raccolta fondi UNICEF e Istituti di credito 2008-2009 pdf / 510 kb

Download

Locandina della raccolta fondi UNICEF e Istituti di credito 2008-2009 pdf / 482 kb

Download

Modulo di adesione per la raccolta fondi UNICEF presso gli Istituti di credito 2008-2009 doc / 32 kb

Download

Circolare ABIpdf / 1.10 Mb

Download

PDF scaricabile del pieghevole della campagna "l'UNICEF come beneficiario nelle polizze vita"pdf / 222 kb

Download

17/11/2009

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800900083

Chiama