Torna "Un goal per la salute": il progetto UNICEF- FIGC-WADA per uno sport sano, cosciente e libero dal doping

3 minuti di lettura

11/11/2021

Torna “Un goal per la salute”, il progetto promosso dalla FIGC con il patrocinio e il supporto operativo di UNICEF Italia in partnership con l’Agenzia Mondiale Antidoping (WADA) il cui scopo è la sensibilizzazione e la formazione dei giovani sui temi dell’etica e della cultura verso uno sport sano, cosciente e libero dal doping.

Dalla stagione in corso il progetto è stato inserito tra quelli scolastici di “Valori in rete”, piattaforma del Settore Giovanile e Scolastico. Il programma prevede la partecipazione attiva di insegnanti e studenti attraverso l’offerta didattica realizzata dalla Commissione Antidoping e Tutela della Salute della FIGC con supporti multimediali ed è rivolto a tutti gli studenti delle classi terze e quarte delle Scuole Secondarie di II grado di tutto il territorio nazionale.

Le scuole potranno iscrivere una o più classi compilando l’apposito form sul portale valorinrete.it. La scadenza per l’iscrizione è il 22 dicembre 2021.

Ciascuna scuola, iscritta per la propria zona (zona nord regioni: Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna; zona centro regioni: Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise; zona sud regioni: Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sardegna, Sicilia) potrà accedere all’Area Scuole con l’indirizzo email, la password ed il codice meccanografico indicati al momento dell’iscrizione.

I ragazzi delle tre classi vincitrici del Progetto parteciperanno, a fine ottobre del prossimo anno, alla giornata conclusiva a Coverciano presso il Centro Tecnico Federale, con Mini torneo e Premiazione ad opera del Presidente Federale e del Presidente  della Commissione Antidoping e Tutela della Salute.

Per approfondire

L'UNICEF e lo sport sono grandi amici. Nei paesi di tutto il mondo, lo sport, le attività ricreative e il gioco migliorano la salute del corpo e della mente e danno lezioni di vita importanti sul rispetto, la leadership e la cooperazione, oltre a promuovere l’uguaglianza e a colmare i divari tra i popoli.  

Il gioco è anche un diritto, come indicato e sancito nell'articolo 31 della Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell’adolescenza. L'ONU, insieme a molti partner come l’UNICEF sostiene da tempo che lo sport non solo aiuta a soddisfare questo diritto, ma che aiuta anche a raggiungere più ampi risultati di sviluppo sociale ed economico.

Per avere maggiori informazioni sul nostro programma rivolto allo sport, visita la pagina Sport Amico

Per avere maggiori informazioni sul progetto "Un goal per la salute" scarica qui la presentazione.

11/11/2021

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama