UNICEF e Chloé insieme per promuovere la parità di genere alle giovani donne in Giordania

4 minuti di lettura

09/03/2021

Impegnata con l'UNICEF dal 2019 per permettere a milioni di giovani donne e ragazze di avere accesso a migliori opportunità sul posto di lavoro attraverso la sua partnership "Girls Forward", Chloé ribadisce il suo sostegno, con una nuova capsule collection e una serie di ritratti di giovani donne in Giordania per aiutarle ad alzare la loro voce.

Mentre il mondo sta affrontando la pandemia Covid-19 da più di un anno, la Giornata Internazionale della Donna è stata l'occasione per sottolineare l'importanza dell'istruzione e delle competenze digitali per le ragazze. Con la chiusura delle scuole e l'aumento dei tassi di povertà, migliaia di ragazze adolescenti e giovani donne hanno perso l'accesso all'istruzione, e ora stanno affrontando molte difficoltà per ottenere il lavoro che desiderano.

Con Skills4Girls, l'UNICEF dà alle giovani donne l'opportunità di creare il proprio progetto

Skills4Girls, l'iniziativa dell'UNICEF sostenuta da Chloé, non solo fornisce alle ragazze gli strumenti per sviluppare il proprio potenziale, ma le protegge anche dalle conseguenze indirette della pandemia. Perché quando le ragazze lavorano al loro progetto o acquisiscono nuove competenze, sono protette dai pericoli che potrebbero affrontare: violenza, sfruttamento o addirittura matrimonio forzato.

Ad oggi, il sostegno di Chloé all'UNICEF e a Skills4Girls ha permesso di aiutare quasi 10.000 ragazze adolescenti e giovani donne a beneficiare di un'istruzione migliore e ad apprendere competenze digitali e imprenditoriali, dando loro l'opportunità di superare le disuguaglianze sociali e di avviarsi verso un futuro migliore.

In Giordania, Skills4Girls permette alle ragazze di accedere a nuove opportunità

Anche se le ragazze hanno un migliore accesso all'istruzione in Giordania rispetto ad altri paesi, l'accesso al mondo del lavoro dopo aver terminato gli studi non è assicurato. La presenza delle ragazze nella forza lavoro è davvero bassa quando si tratta di donne. Soprattutto perché poter avere un lavoro essendo una ragazza, richiede nella maggior parte dei casi, l'approvazione della famiglia.

Monia, 23 anni, si è unita alla formazione dopo la sua laurea. "A scuola non avevamo accesso ai computer", dice. "Mi sono diplomata senza essere in grado di dire quali fossero le mie capacità e senza sapere cosa avrei potuto fare veramente". Come lei, Isra'a, 25 anni, ha affrontato molti ostacoli per accedere a lavori nel settore digitale. "Viviamo in un mondo moderno. Ci sono nuove innovazioni ogni giorno, quindi abbiamo bisogno di quelle competenze digitali, questo è ciò che ci aiuterà a trovare le buone opportunità", aggiunge.

Oltre all'apprendimento delle competenze fondamentali, Skills4Girls dà alle giovani donne l'opportunità di sviluppare un proprio progetto. "È fantastico avere il mio progetto ora, e poter guadagnare il mio denaro", dice Rania, 25 anni. "Questo programma mi ha aiutato a conoscere meglio me stessa, a sviluppare abilità e ad amarmi" - Rania, 25

Per queste giovani donne, il percorso di formazione fornito dall’UNICEF è stato anche un modo per crescere personalmente. "Questo progetto è stato un punto di svolta nella mia vita, non solo a livello educativo ma anche a livello personale", dice Monia. "Ho avuto a che fare con diverse persone che hanno avuto un impatto sulla mia vita: mi hanno ascoltato, hanno creduto in me e mi hanno dato la fiducia necessaria per dare il meglio di me".

L'UNICEF e Skills4Girls danno alle giovani donne la chiave per credere nei loro sogni. Quando le è stato chiesto quale consiglio volesse dare ad altre donne, Monia ha detto: "Devi seguire il tuo sogno e lavorare per raggiungerlo". Grazie all’UNICEF, Monia ha capito di avere ciò che serve per fare ciò che vuole. "Mi ha aiutato a trovare chi sono veramente. Ho imparato che ero in grado di gestire qualsiasi cosa e che ci si poteva fidare di me".

In questa giornata internazionale della donna, Chloé ha lanciato una nuova capsule collection (una collana, un braccialetto, un foulard, un portafoglio e delle spille) per continuare a sostenere l'UNICEF tramite la campagna "Girls Forward". Grazie al supporto di Chloé molte giovani donne e ragazze sono diventate agenti di cambiamento per la loro società.

L'UNICEF non sostiene né promuove alcuna azienda, brand, prodotto o servizio.

09/03/2021

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama