Imperia

I volontari di Imperia a fianco dei bambini migranti bloccati a Ventimiglia

2 minuti di lettura

15/06/2015

15 giugno 2015 - I volontari del Comitato provinciale per l'UNICEF di Imperia non sono rimasti indifferenti di fronte a quanto sta accadendo in queste ore a Ventimiglia, dove centinaia di migranti - fra cui molte mamme con bambini - sono bloccati in condizioni decisamente precarie alla frontiera con la Francia, Ieri, domenica 14 giugno, è stata una giornata di grande mobilitazione, che ha visto cittadini e associazioni locali unirsi spontaneamente nel segno della solidarietà.

«Ci siamo raccordati con il Seminario Diocesano di Bordighera, che ha procurato pasti caldi, e con la Croce Rossa di Ventimiglia, raccogliendo abiti per bambini e donne, scarpe, pannolini, articoli per l'igiene personale, coperte ma anche giocattoli, libri per l'infanzia e colori» racconta Colomba Tirari, presidente del Comitato di Imperia per l'UNICEF. «Soprattutto, le nostre volontarie hanno giocato con i bambini, li hanno consolati e intrattenuti, per dare loro qualche momento di normalità nella situazione difficilissima in cui sono piombati».
 
A dare una mano in tanti, inclusi gli esponenti delle istituzioni locali («Ringrazio fra gli altri il Prefetto Silvana Tizzano, il Sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano e l'assessore Guido Pio Felici, il questore e tutti coloro che hanno agevolato i volontari» prosegue Colomba Tirari) ma soprattutto tanti generosi cittadini, inclusi alcuni alunni delle scuole, uno dei quali ha svolto un'utilissima azione di mediazione linguistica con i profughi.

I volontari di Imperia continueranno anche nei prossimi giorni a raccogliere beni di prima necessità (in primis: saponi, detergenti intimi, pannolini, alimenti confezionati come pasta, riso, olio e cibo in scatola).
 
I beni così raccolti saranno poi smistati e organizzati per la distribuzione nelle strutture operative del Seminario Diocesano di Bordighera e della Croce Rossa di Ventimiglia. Chi volesse contribuire può recarsi dunque presso la sede del Comitato UNICEF di Imperia in corso Italia 65 a Bordighera, aperta dalle 10 alle 18.

L'UNICEF ha più volte sottolineato l'urgenza di porre la tutela dei minori migranti - soprattutto di quelli non accompagnati da familiari adulti, i più esposti al rischio di sfruttamento e di tratta - al centro dell'agenda politica nazionale ed europea, come ribadito nel "decalogo" recentemente sottoposto all'UE
 
 

15/06/2015

News locali correlate

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama