Palermo

Al via a Palermo il corso su Minori stranieri non accompagnati. Diritti, accoglienza, inclusione sociale

2 minuti di lettura

21/12/2016

21 dicembre 2016 - a Palazzo delle Aquile, Sede del Comune di Palermo dopo la cerimonia della firma del Protocollo d'Intesa tra Comune di Palermo, Sindaco Leoluca Orlando, One Unicef  Refugees and Migrants Respons, Rose Anne Papavero, UNICEF Italia, Umberto Palma e il Garante dell'Infanzia e dell'Adolescenza, Pasquale D'Andrea, è stato  presentato il Corso di Formazione per Front-Line workers.

Il Corso è stato presentato da Sabrina Avakian Esperta della protezione dell'Infanzia Unicef ed Elisabetta Di Giovanni, Ricercatore scienze psicologiche, pedagogiche e della formazione dell'Università di Palermo e ha l'obiettivo di fornire competenze e strumenti per l'assistenza psico-sociale ed educativa, agli insegnanti, agli avvocati, ai genitori e a tutti coloro che lavorano a stretto contatto con i Minori stranieri non accompagnati (MSNA),  a partire dall'individuazione dei motivi della fuga dai propri Paesi per arrivare alla definizione delle problematiche relative all'affido dei bambini, dal punto di vista legislativo, didattico, educativo.

Sede del Corso: Università degli Studi di Palermo, Edificio 15 - viale delle Scienze, aula 111.

12 gennaio 2017 - L’interesse verso il corso è stato notevole. Ciò è testimoniato dalle oltre 400 domande ricevute in circa 15 giorni (dal 21 dicembre 2016 al 7 gennaio 2017), di cui 320 interessate al profilo per operatori MSNA.

Teniamo a ribadire che il corso non è professionalizzante, ovvero destinato a chi sta costruendo una sua esperienza e professionalità sul campo e sull’argomento, ma di aggiornamento e qualificazione per chi opera, anche da tempo con MSNA.

Avendo ricevuto un numero così alto di domande, per la selezione, più che prendere in considerazione meriti specifici (poiché molte domande erano accompagnate da profili di notevole spessore che presentavano anche una lunga esperienza sul campo), si è scelto il criterio della rappresentanza per cercare di offrire l’opportunità di partecipazione al maggior numero di realtà possibile. 

Per tale motivo, ad esempio, in presenza di più domande provenienti da una stessa struttura di accoglienza abbiamo selezionato alcuni rappresentanti per struttura e abbiamo ampliato il numero dei selezionati a 60 (oltre non saremmo potuti andare per non intaccare la qualità della didattica).

Siamo dispiaciuti di non potere offrire a tutti la possibilità di partecipare a questa edizione, ma già lo sforzo fatto per offrire formazione di alto livello in maniera gratuita è molto alto per tutta l'organizzazione dell'UNICEF sia a livello locale che internazionale.


Documenti disponibili

La brochure del corsojpg / 345 kb

Download

21/12/2016

News locali correlate

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama