[/diritti/convenzione/documenti/dettaglio.htm]
AREA

Convenzione sui diritti dell'infanzia

Il Presidente Mattarella riceve una delegazione dell’UNICEF Italia nella Giornata Mondiale dell'Infanzia

Il presidente Mattarella riceve una copia speciale della Convenzione sui Diritti dell'Infanzia. Accanto a lui il presidente dell'UNICEF Italia Francesco Samengo e la piccola Carolina - ©Quirinale
Il presidente Mattarella riceve una copia speciale della Convenzione sui Diritti dell'Infanzia. Accanto a lui il presidente dell'UNICEF Italia Francesco Samengo e la piccola Carolina - ©Quirinale
20 novembre 2019 - Oggi, in occasione della Giornata mondiale per l’infanzia, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto al Quirinale una delegazione dell’UNICEF Italia, guidata dal Presidente Francesco Samengo. 
 
Bambini e ragazzi di età, città e contesti di provenienza differenti hanno simbolicamente consegnato al Capo dello Stato una speciale edizione della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, della quale si celebra oggi il trentennale dell’approvazione da parte dell’Assemblea Generale dell'ONU. 
 
La delegazione dell'UNICEF Italia era composta, oltre che dai bambini e dai ragazzi, dagli Ambasciatori Samantha Cristoforetti e Michele Affidato, dai membri del Consiglio Direttivo Anna Miccoli, Patrizia Surace e Matteo De Mitri, dal Direttore generale Paolo Rozera e dal Portavoce Andrea Iacomini. 

Per l’occasione, il maestro orafo Affidato ha consegnato una sua scultura originale al Presidente Mattarella. 
 
«La Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza è il trattato sui diritti umani maggiormente ratificato al mondo e in 30 anni è stata determinante nel migliorare la vita di bambini, bambine e adolescenti» ha sottolineato il Presidente dell’UNICEF Italia Samengo.

«La Convenzione ha ispirato i governi ad adottare nuove leggi e stanziare nuovi fondi per aumentare l’accesso ai servizi loro destinati e godere dei propri diritti. Ha contribuito a cambiare la percezione dell'infanzia e dell’adolescenza, garantendo a bambini e ragazzi un nuovo protagonismo.
 
Nonostante questo, la Convenzione non è ancora pienamente attuata, conosciuta e capita. Inoltre, la condizione dell’infanzia e dell’adolescenza è in continua evoluzione, bisogna quindi attualizzare quanto previsto in materia di diritti affinché per ogni bambino, ogni diritto sia garantito e realizzato» 
 
«Grazie all'impegno dei nostri volontari, oggi l’UNICEF Italia celebra il 30° anniversario della Convezione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza con tante attività e iniziative in tutta Italia, in collaborazione con partner istituzionali come il MIUR, l’ANCI, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, le Assemblee Legislative Regionali, i Garanti regionali per l’infanzia; in tutta Italia si svolgeranno  #KidsTakeOver, in cui i bambini si sostituiscono ai grandi nelle loro funzioni e “Go Blue“, in cui le istituzioni locali si impegnano ad “illuminare” di blu un monumento simbolico della città a testimonianza dell’impegno per i diritti dei bambini: finora oltre 300 comuni hanno aderito a questa iniziativa.»