[/diritti/documenti/dettaglio.htm]
AREA

DIRITTI DELL'INFANZIA

UNICEF con Università del Salento e Regione Puglia per diffondere la cultura dei diritti dell'infanzia

Il presidente dell'UNICEF Italia Samengo   al termine del convegno con i volontari dell'UNICEF a Napoli
Il presidente dell'UNICEF Italia Samengo al termine del convegno con i volontari dell'UNICEF a Napoli
13 febbraio 2020 – "Non dobbiamo dare per scontati i diritti enunciati dalla Convenzione sui Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, di cui da poco abbiamo celebrato i 30 anni dell'approvazione.
 
C’è bisogno di un impegno costante e continuo a partire dal territorio, per diffondere e rafforzare la cultura dei diritti dell’infanzia.
 
Oggi come UNICEF Italia siamo impegnati in due importanti collaborazioni sul territorio pugliese: la rinnovata convenzione con l’Università del Salento e il protocollo di Intesa con l’Assessorato Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia.
 
Due interlocutori importanti con i quali l’UNICEF, anche grazie all'impegno dei nostri Comitati locali, ha da tempo attivato una proficua collaborazione con la finalità di promuovere una cultura dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.
 
Un primo ringraziamento va al Rettore dell’Università del Salento, il professor Fabio Pollice, per aver rinnovato la convenzione con l’UNICEF, per i prossimi tre anni, proseguendo il percorso di promozione dei diritti dei bambini e degli adolescenti avviato precedentemente.
 
Insieme continueremo a realizzare attività di formazione, eventi, seminari, giornate di sensibilizzazione sulla Convenzione dei diritti dei bambini e degli adolescenti.
 
Proprio per rafforzare l’azione di conoscenza e formazione sul tema dei diritti dell’infanzia, vorrei ricordare che, come UNICEF Italia, abbiamo firmato un Protocollo d’Intesa con il MIUR e un accordo con la CRUI/Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, che ci vedrà impegnati nei prossimi anni.
 
Inoltre, ringrazio l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia Loredana Capone per la firma di un Protocollo triennale che ci vedrà impegnati in un percorso orientato all’apprendimento e all’accrescimento culturale di bambini e famiglie con particolare attenzione ai diritti dell’infanzia.
 
In particolare, tramite i Poli Bibliomuseali delle Regione Puglia verranno realizzate attività  per i bambini e i giovani che consentano loro di maturare consapevolezza, autostima, motivazione, capacità di giudizio e senso critico.
 
Saranno realizzati Baby PIt Stop dell’UNICEF e prenderà via il percorso del progetto UNICEF ‘Musei e Biblioteche Amici dei Bambini’ per rendere i bambini, le bambine, gli adolescenti e le loro famiglie protagonisti dei luoghi della cultura e della socialità.
 
Infine, ci impegniamo a dare vita a un Osservatorio congiunto sulle politiche culturali per i bambini e gli adolescenti adottate e realizzate su tutto il territorio provinciale attraverso il coinvolgimento di istituzioni locali, agenzie educative, associazioni socioculturali."
 
(Dichiarazione dei Presidente dell’UNICEF Italia Francesco Samengo)