Haiti: arrivate le prime 500.000 dosi di vaccino contro il COVID-19

3 minuti di lettura

15/07/2021

Fino all’altro ieri, Haiti era l’unico paese delle Americhe senza una singola dose di vaccini per il COVID-19. Ieri 500.000 dosi di vaccino sono state donate dal governo degli Stati Uniti attraverso COVAX e sono arrivate a Port-Au-Prince, la capitale di Haiti.

Nei primi 5 mesi di quest’anno, il numero di casi di COVID-19 e di morti sono quasi raddoppiati ad Haiti. Nonostante questo recente aumento, ognuna di queste 500.000 dosi porterà un raggio di speranza nel paese caraibico, sopratutto in tempi in cui l’aumento della violenza urbana minaccia il benessere dei bambini e delle famiglie. Lo scorso giugno, la violenza urbana tra gruppi armati si è intensificata in diverse aree della capitale durante un picco di casi di COVID-19. Più di 15.000 donne e bambini sono stati costretti a fuggire dalle loro case. La crescente insicurezza e gli scontri tra bande hanno seriamente ostacolato le operazioni umanitarie nella periferia di Port-au-Prince.

Nel contesto di Haiti, dove la resistenza nei confronti dei vaccini è alta, raggiungere le comunità con dosi di vaccini non garantisce che vogliano farsi vaccinare. Secondo i risultati preliminari di uno studio di percezione sostenuto dall'UNICEF e condotto dall'Università di Haiti in giugno, solo il 22% degli haitiani accetterebbe di essere vaccinato. Per accelerare la prossima campagna di vaccinazione COVID-19, l'UNICEF ha lavorato 24 ore su 24 per migliorare i trasporti, aumentare la comunicazione di massa e rafforzare la catena del freddo (per conservare I vaccini) in tutto il paese. In quasi tutti i centri sanitari di Haiti, i nostri team hanno installato frigoriferi solari per mantenere i vaccini alla giusta temperatura - oltre 900 in totale. 

Speriamo che a questa prima donazione di dosi ne seguano altre. Ovunque nel mondo, lanciare una campagna di vaccinazione di massa per il COVID-19 è un compito complicato. Nell'attuale contesto haitiano, sarà una battaglia ancor più dura per i nostri team nelle prossime settimane e mesi. Quando le bande si sparano per le strade, trasportare i vaccini in modo sicuro da un centro sanitario all'altro ogni giorno è una vittoria. Senza elettricità costante, mantenere un gran numero di dosi di vaccino sempre fresche durante il viaggio è un'impresa. 

Insieme alle autorità haitiane, all'Organizzazione Panamericana della Sanità (PAHO) e ad altri partner, l'UNICEF si impegna a fare sforzi straoridinari per rispondere al bisogno di vaccini a lungo atteso ad Haiti fino a quando i gruppi più vulnerabili della popolazione non saranno protetti contro il COVID-19

Dichiarazione di Jean Gough, Direttore Regionale UNICEF per l’America Latina e i Caraibi

 

15/07/2021

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800900083

Chiama