Aziende

Finanza Innovativa

Finanza Innovativa: investire nel futuro dei bambini

I bambini rappresentano quasi un terzo della popolazione mondiale. È inevitabile che le aziende di qualsiasi dimensione e ovunque esse siano, interagiscano e abbiano un impatto, diretto o indiretto, con i bambini e i ragazzi. 

A livello locale e internazionale l’UNICEF sta lavorando per definire e rendere disponibili sul mercato modelli di finanza innovativa (fondi SRI, green e impact development bonds, fondi tematici, indici, ecc.) che premino le aziende più virtuose e che possano generare risorse economiche stabili a sostegno dei programmi rivolti ai bambini e alle loro famiglie.  

L’UNICEF organizza anche momenti di scambio e confronto su questi temi e partecipa a gruppi di lavoro al fine di produrre materiali divulgativi (in collaborazione con il Forum per la Finanza Sostenibile l’UNICEF ha partecipato alla redazione dei manuali “Investimento sostenibile nelle aree emergenti” e "Investimenti sostenibili per il clima”.

Bambini eseguono un test con il cloro in una scuola in India

Cosa puoi fare con noi

Sempre più attori del mondo finanziario sono interessati alla produzione di prodotti d’investimento legati alle tematiche sociali e ambientali e che possano generare impatti sociali positivi sostenendo i diritti dei bambini in tutto il mondo.
Tra le collaborazioni attivate in Italia ricordiamo le partnership con BANOR SIM che, grazie alla devoluzione di una percentuale delle fee del prodotto “Banor Sicav euro bond” sostiene i programmi dell’UNICEF contro la mortalità infantile; con RAIFFEISEN CAPITAL MANAGEMENT, a sostengo del programma in Bangladesh contro il cambiamento climatico, anche in questo caso grazie alla devoluzione di una percentuale della fee del prodotto d’investimento “Fondo mercati emergenti”; l’iniziativa con MEDIOBANCA legata al Fondo Filantropico Social Impact; o ancora la partnership con UBI Banca, dove grazie alla devoluzione di una percentuale sulle fee del prodotto d’investimenti UBI SICAV SOCIAL 4 FUTURE è stato supportato il progetto in Libano per favorire la formazione e l’inserimento di giovani nel mondo del lavoro. 

La sostenibilità è un imperativo globale. Gli investitori sono partner essenziali per raggiungerlo.

Ban Ki-moon, Segretario Generale dell’ONU 2007-2016 

Benefici fiscali

Le erogazioni liberali della tua azienda all'UNICEF, effettuate con qualsiasi mezzo di pagamento, a esclusione di quelle in contanti godono dei seguenti benefici fiscali nei limiti e alle condizioni previste dalle vigenti normative, in particolare sono deducibili:

  • per un importo non superiore al 2% del reddito d’impresa dichiarato (art. 100 c. 2 lettera a del D.P.R. 917/86) le erogazioni liberali effettuate a favore del Comitato Italiano per l’UNICEF - Fondazione Onlus quale ONG
  • per un importo non superiore a 30.000 euro o al 2% del reddito d’impresa dichiarato (art.100, comma 2, lettera h del D.P.R. 917/86) le donazioni in denaro effettuate a favore del Comitato Italiano per l’UNICEF - Fondazione Onlus quale ONLUS
  • nel limite del 10% del reddito dichiarato (art. 83 comma 2 D.lgs. 117/2017 - Codice del Terzo Settore) le liberalità in denaro o in natura erogate a favore del Comitato Italiano per l’UNICEF - Fondazione Onlus quale ONLUS.

I benefici non sono cumulabili tra loro.

News ed Aggiornamenti

Un vaccino anti COVID-19 per tutti con la Rete del Dono

Scopri di più