Pescara

Inaugurato l'asilo nido comunale a Torre dè Passeri

3 minuti di lettura

08/02/2013

 

Il 29 dicembre scorso è stato inaugurato il nuovo asilo nido comunale a Torre de’Passeri (PE), nato dalla volontà dell’amministrazione comunale di dotarsi di una struttura che oggi rappresenta uno strumento di elevata qualità sociale ed economica.
 
Al Sindaco di Torre de’ Passeri, Antonio Linari, già impegnato in prima persona, per la difesa e la promozione dei diritti dei bambini, il Comitato Italiano per l'UNICEF aveva già conferito il titolo di "Difensore dell’Infanzia".
 
Da alcuni anni, il Comune di Torre de’ Passeri ha messo in campo un gran numero di progetti realizzati in collaborazione con l'UNICEF come ad esempio: “Adotta una Pigotta”, che recita "Per ogni bambino nato un bambino salvato", attraverso la quale il Sindaco regala una bambola di pezza assegnata dal Comitato Regionale Abruzzo per l'UNICEF ad ogni bambino appena nato, "La città amica dei bambini" e "Scuola amica dei bambini e dei ragazzi".
 
Le iniziative svolte a Torre de’Passeri sono l’esemplificazione dell’attuazione dei progetti dell'UNICEF. Il concetto pedagogico di questa nuova e bellissima struttura rappresenta il cardine e la prova di un impegno e di un lavoro di qualità, che intende accompagnare il bambino lungo il suo percorso evolutivo, mettendo il fanciullo al centro del processo educativo. Questo progetto vuole soprattutto esprimere il valore della cultura dell’infanzia, creando un luogo di pedagogia partecipata, ovvero un servizio, oggi, indispensabile per una famiglia moderna. L’asilo nido ospiterà 25 bambini dai 0 a 3 anni ed è stato progettato dallo Studio ZEDA+ di Pescara per un bacino d’utenza capace di coprire non solo il piccolo Comune che la ospita, ma anche altri tre comuni vicini, Pescosansonesco, Pietranico e Castiglione a Casauria. L’edificio, al centro del paese, sito in Via Dante Alighieri, accanto al plesso scolastico che accoglie la scuola dell’infanzia e la scuola secondaria di I grado, ha ottenuto il primo premio del prestigioso concorso nazionale IQU, Innovazione e Qualità Urbana, ed. 2011, ed è caratterizzato da una architettura candida e essenziale, antisismica e ecosostenibile, con tanta luce e dei piccoli giardini interni. Per enfatizzare l’elemento ludico e aiutare i piccoli a distinguere le diverse aree dell’asilo, lo spazio offre una tavolozza di colori: la pavimentazione della zona gioco è in gomma verde, le piastrelle in ceramica giallo ocra per la zona riposo, l’arancione per i bagni e il fasciatolo, mentre il bianco è stato scelto per gli spazi riservati agli adulti.
 
L’asilo nido, articolato su un unico livello, offre aree per le attività ludiche, per la didattica, per il pranzo e il riposo, gli spazi sono collegati per mezzo di patii e non interferiscono mai tra loro. Siamo sedotti da un’atmosfera originale che accoglie, ascolta e riconosce ciascun bimbo. E' un ambiente aperto con una modalità privilegiata di crescita cognitiva ed emotiva, un contesto attento all’identità individuale, ai diritti molteplici, al piacere del fare, alla partecipazione delle famiglie al progetto educativo, alla diversità di cui ciascuno è portatore, infine è un luogo, dove lo sviluppo armonico dell’autonomia, della capacità creativa, di tutte le potenzialità del bambino nel progettare la propria esperienza, di costruire la propria conoscenza o sviluppo, si avverano. 

08/02/2013

News locali correlate

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama