UPSHIFT, il percorso di educazione all’imprenditorialità di UNICEF

4 minuti di lettura

19/04/2021

Se è vero che per ogni problema esiste una soluzione, tutte le criticità che osserviamo nel posto in cui viviamo possono essere trasformate in stimoli per migliorare la nostra comunità. Bastano un’idea innovativa e un piano per rendere l’obiettivo raggiungibile. 

È questo il principio su cui si basa UPSHIFT, il percorso di educazione all’imprenditorialità di UNICEF realizzato in collaborazione con Junior Achievement Italia (JA), che forma giovani aspiranti imprenditori a sperimentare idee innovative, sostenibili, con un impatto positivo per l’intera comunità. 

Un percorso laboratoriale con un approccio didattico basato sul learning-by-doing porta gli studenti a riflettere sui problemi del posto in cui vivono e a cercare soluzioni concrete. Accompagnati da formatori JA e mentor d’azienda, ragazze e ragazzi sono chiamati a sviluppare dei veri e propri business plan, così da dare forma alle proprie idee.
Con UPSHIFT le idee migliori ricevono un
 finanziamento per la realizzazione del prototipo, poi proposto a una giuria di esperti del mondo dell’impresa. 

Assicurare lo sviluppo di competenze chiave per i ragazzi più vulnerabili

Ciascun minore ha il diritto di sviluppare al massimo i propri talenti e le proprie potenzialità.

In questo, un'istruzione di qualità inclusiva ed equa ha un ruolo fondamentale. Il 4° Obiettivo di Sviluppo Sostenibile (SDG) mira a garantire un’educazione di qualità e promuovere opportunità di apprendimento permanente per tutti.

Inoltre, oggi sempre più posti di lavoro richiedono lo sviluppo di competenze cosiddette “del XXI secolo” - come il lavoro di squadra, la comunicazione, la capacità di negoziazione, lo spirito di iniziativa e la creatività.

È quindi necessario fornire ai minori e giovani strumenti innovativi adeguati e in linea con gli obiettivi della New Skills Agenda for Europe lanciata dalla Commissione Europea nel 2016, che pone l’accento sullo sviluppo di competenze-chiave che integrino la strategia di apprendimento permanente di ogni Stato UE. Tra queste, l’imprenditorialità è definita dall’Entrepreneurship Competence Framework (EntreComp) della Commissione Europea come la capacità di una persona di “agire sulle opportunità e sulle idee per trasformarle in valore per gli altri”.  

UPSHIFT è il modello UNICEF di sviluppo delle competenze del XXI secolo per l’empowerment di minori e giovani in situazioni di vulnerabilità. Nato nel 2014 in Kosovo, ad oggi è stato sperimentato e validato in 34 Paesi globalmente. L’approccio innovativo di UPSHIFT è identificato come uno dei modelli raccomandati da Generation Unlimited (GenU), partenariato globale multi-settore con l’obiettivo di espandere le opportunità di educazione, formazione e inserimento lavorativo a tutti i giovani tra i 10 e 24 anni. 

UPSHIFT in Italia

In Italia, UPSHIFT è stato lanciato a ottobre 2018 in Sicilia, coinvolgendo giovani italiani, migranti e rifugiati in percorsi di educazione non formale per lo sviluppo delle competenze del XXI secolo e imprenditoriali.

Dal 2019, UPSHIFT è attivo anche in Lazio e, dal 2020, in Lombardia, all’interno del sistema di educazione formale, in collaborazione con gli Uffici Scolastici della Regione Lazio e della Provincia di Milano.

I percorsi coinvolgono infatti studenti all’interno di Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti (CPIA) e scuole secondarie di secondo grado, dove UPSHIFT è inseribile nei Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (PCTO). 

I percorsi UPSHIFT sono realizzati in partenariato con Junior Achievement (JA) Italia e in collaborazione con Tree e Mygrants

I partecipanti al percorso hanno accesso anche a Mygrants, una piattaforma digitale con moduli di sviluppo delle competenze hard e soft e moduli incentrati su contenuti di innovazione sociale e imprenditoria. Con Mygrants, i partecipanti hanno anche accesso a opportunità di incontro tra domanda e offerta lavorativa, grazie all’attivazione di tirocini formativi che rispecchino i loro profili, le loro competenze, interessi e inclinazioni professionali.

Il programma è strutturato in tre fasi:

  1. Crescere che impresa, un percorso di autovalutazione delle proprie competenze e orientamento alle proprie inclinazioni professionali;
  2. Idee in Azione per UPSHIFT oppure Innovation & Creativity Camp, un percorso di acquisizione di strumenti e competenze per l’analisi dei problemi sul territorio e identificazione di soluzioni sotto forma di prodotti o servizi;
  3. Incubazione, il processo di sviluppo delle idee imprenditoriali in start-up a impatto sociale.
Documenti disponibili

Upshift- programma adolescenti e giovanipdf / 714 kb

Download

Upshift- programma minori stranieri non accompagnatipdf / 910 kb

Download

19/04/2021

News ed Aggiornamenti