[/paesi/emergenze/documenti/dettaglio.htm]
AREA

emergenze

Rapporto UNICEF sulle emergenze umanitarie 2009

Copertina del rapporto UNICEF 2009 sull'intervento umanitario
Copertina del rapporto UNICEF 2009 sull'intervento umanitario

Presentato il nuovo rapporto annuale sulle emergenze: appello alla comunità internazionale per un miliardo di dollari in 36 Paesi in crisi: l'impatto sull'infanzia della crisi globale dei prezzi alimentari e del petrolio

L'UNICEF ha presentato oggi lo "Humanitarian Action Report 2009", il rapporto annuale dell'organizzazione dedicato ai Paesi in emergenza. Il rapporto include un appello ai donatori per raccogliere un miliardo di dollari per l'assistenza a donne e bambini in 36 Stati colpiti da crisi umanitarie.

Oltre metà dei fondi saranno destinati all'Africa, dove si distinguono le vaste crisi umanitarie di Repubblica Democratica del Congo, Somalia, Uganda e Sudan, con particolare accento sui bisogni sanitari e nutrizionali di donne e bambini.
 
Su oltre la metà dei paesi citati nell'appello incombe l'impatto nefasto della recente impennata dei prezzi alimentari, e delle conseguenze delle crescenti imprevedibilità climatiche.

Nell'anno appena concluso la sfida per garantire aiuti umanitari di emergenza a donne e bambini è divenuta ancora più vasta e complessa.

Il terremoto in Cina e il ciclone in Myanmar hanno lasciato senza casa centinaia di migliaia di bambini, mentre in Africa l'aumento dei prezzi alimentari e la siccità hanno lasciato milioni di bambini senza cibo né acqua.

Il conflitto politico e l'epidemia di colera hanno fatto precipitare lo Zimbabwe in una crisi sanitaria che sta causando la morte di centinaia di persone. 

Scarica la versione italiana del Rapporto.



 
 
Scarica

"Rapporto UNICEF 2009 sull'intervento umanitario"

scarica pdf (888 kb)